Genoa-Juventus è una gara che mette di fronte due formazioni con differenti obiettivi di classifica. I padroni di casa sono infatti impegnati nella lotta per evitare la retrocessione in serie B e al momento occupano la penultima posizione nella classifica provvisoria del campionato di serie A. I rossoblu sono reduci dalla gara disputata sul campo della Fiorentina che gli uomini di Maran conducevano prima del pareggio dei viola giunto proprio nelle ultime battute dell’incontro. I liguri hanno dunque sprecato una ghiotta occasione per incamerare tre punti preziosi nell’economia della lotta per la salvezza e cercheranno quindi di recuperare qualcosa dal difficile scontro contro i bianconeri.

Gli ospiti bianconeri sono reduci dal brillante successo per 3 a 0 ottenuto in Champions League sul campo del Barcellona e dalla vittoria per 2 a 1 nell’ultimo turno di campionato contro il Torino [VIDEO]. La formazione di Andrea Pirlo sta dunque attraversando un momento decisamente esaltante che arriva dopo alcune prestazioni poco brillanti.

La gara si preannuncia quindi combattuta ed incerta nonostante la differenza in classifica faccia pendere il pronostico dalla parte degli ospiti.

Le probabili formazioni di Genoa-Juventus, in programma domenica 13 dicembre alle ore 18 allo stadio “Ferraris” di Genova, valida per l’11^ giornata della Serie A 2020/2021, saranno caratterizzate da parecchie assenze negli organici a disposizione di Rolando Maran e Andrea Pirlo.

Qui Genoa

Il Genoa dovrebbe sfidare i campioni d’Italia in carica affidandosi al 4-3-1-2. Tra i pali dovrebbe scendere in campo il terzo portiere Paleari dal momento che sia Perin che Marchetti sono alle prese con alcuni contrattempi di natura fisica.

Nel reparto arretrato è emergenza per Maran che deve fare a meno Biraschi, Criscito, Zappacosta e Zapata, per cui le scelte sono praticamente obbligate.

In posizione centrale dovrebbero giocare Goldaniga e Bani mentre sulle corsie esterne spazio a Ghiglione e Luca Pellegrini con Masiello e Czyborra unici difensori a disposizione in panchina.

In mezzo al campo non ci sarà Cassata mentre Melegoni è in forte dubbio e quindi il regista dovrebbe essere Badelj con Sturaro e Lerager ad agire ai suoi fianchi.

Per Rovella, Radovanovic e Behrami ci dovrebbe essere posto soltanto tra le riserve.

In attacco non ci sono assenze per cui le scelte saranno esclusivamente di natura tecnica. Il trequartista dovrebbe essere Zajc mentre per il ruolo di punta ci sono cinque giocatori che si contendono le due maglie da titolare con Pjaca e Scamacca in vantaggio su Pandev, Destro e Shomodurov.

Qui Juventus

La Juventus dovrebbe giocare contro i rossoblu utilizzando il solito 3-4-1-2 che in fase di non possesso si trasforma in 4-4-2.

Il ruolo di estremo difensore dovrebbe essere affidato a Szczesny dopo che Buffon è partito come titolare nel confronto di Champions League di Barcellona.

In difesa ci sono le importanti defezioni di Chiellini e Demiral per cui dovrebbe essere confermata la linea arretrata già utilizzata nel martedì di Champions con De Ligt, Bonucci e Danilo in campo dal primo minuto.

A centrocampo nessun problema per il tecnico Pirlo che come al solito in posizione centrale deve scegliere due elementi tra i quattro a sua disposizione. In questa circostanza i prescelti dovrebbero essere Arthur e Rabiot, in vantaggio nei ballottaggi con Bentancur e McKennie. Sulle fasce conferma di Cuadrado a destra mentre a sinistra chance per Bernardeschi in vantaggio su Chiesa ed Alex Sandro.

In attacco non ci sarà lo squalificato Morata (anche se lo spagnolo potrebbe essere della partita nel caso venisse accolto il reclamo della società bianconera contro le due giornate inflittegli dal Giudice Sportivo). Con la conferma della squalifica di Morata si andrebbe verso un attacco formato da Kulusevski trequartista e Dybala con Ronaldo di punta, nel caso Morata fosse dispobile spazio allo spagnolo al posto dell’argentino.

Probabili formazioni

Genoa (4-3-1-2): Paleari; Ghiglione, Goldaniga, Bani, Luca Pellegrini; Sturaro, Badelj, Lerager; Zajc; Pjaca, Scamacca. A disposizione: Zima, Masiello, Parigini, Czyborra, Rovella, Behrami, Radovanovic, Pandev, Destro, Shomodurov. Allenatore: Maran.

Juventus (3-4-1-2): Szczesny; De Ligt, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Arthur, Rabiot, Bernardeschi; Kulusevski; Dybala, Ronaldo. A disposizione: Buffon, Israel, Dragusin, Frabotta, Alex Sandro, McKennie, Bentancur, Ramsey, Chiesa, Da Graca, Portanova. Allenatore: Pirlo.