All'Atalanta la lite tra il tecnico Gasperini e il capitano Alejandro "Papu" Gomez ha creato uno strappo apparentemente insanabile, che ha portato l'argentino a essere messo fuori rosa e conseguentemente sul mercato. L'Atalanta pare intenzionata a cederlo il prima possibile, ma deve fare i conti con vari aspetti che riguardano le possibili pretendenti e anche la volontà del giocatore. Intanto, nelle ultime ore ha iniziato a prendere piede l'ipotesi prestito.

Papu Gomez, la soluzione potrebbe essere il prestito

L'argentino, da anni capitano e simbolo dell'Atalanta, non vuole trasferirsi lontano da Bergamo, città a cui tiene molto.

Inoltre il "Papu" non gradirebbe di trasferirsi in una squadra di medio-bassa classifica. Ecco perché le possibili squadre interessate di cui si era parlato in questi giorni, ovvero Fiorentina e Torino, sarebbero da scartare, non rispecchiando quelle che sono le sue esigenze.

La soluzione più appropriata sembrerebbe essere l'Inter (che un pensiero su di lui lo avrebbe fatto), squadra di Milano, quindi non troppo distante da Bergamo e con grandi ambizioni. L'argentino si unirebbe volentieri alla causa dei nerazzurri di Antonio Conte e sarebbe un innesto che innalzerebbe il livello qualitativo della squadra. C'è però uno scoglio che attualmente blocca la trattativa: i milanesi non possono permettersi di accontentare le richieste della Dea, che vorrebbe 10 milioni di euro per il suo cartellino.

Infatti la società guidata da Suning e Marotta - dopo l'eliminazione dalle coppe europee - ha già chiarito che le intenzioni sono quelle di fare un mercato a costo zero. In quest'ottica l'ingaggio di Alejandro Gomez in prestito secco potrebbe rivelarsi una ghiotta occasione, in quanto permetterebbe di rinforzarsi senza spendere per il cartellino. Negli scorsi giorni era circolata anche la possibilità di inserire il giovane Lorenzo Pirola (difensore classe 2002) nella trattativa, pista che poi sarebbe tramontata.

L'Atalanta, dal canto suo, sarebbe più propensa a cedere Gomez a una squadra di medio-bassa classifica o a un club straniero, rispetto invece a una squadra italiana di alta classifica (quindi una diretta concorrente). Ciò nonostante la società bergamasca potrebbe aprire alla soluzione prestito come "ultima spiaggia" percorribile in questo Calciomercato invernale, rimandando poi a giugno le valutazioni per una possibile cessione a titolo definitivo.

Tale ipotesi potrebbe permettere anche di incrementare il suo valore di mercato e di rivenderlo in estate a una cifra ben più alta dei 10 milioni di euro richiesti attualmente per il suo cartellino. Ecco, quindi, che quella del prestito del "Papu" Gomez potrebbe essere più di una semplice ipotesi.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!