La diciottesima giornata di campionato regala come posticipo il match Inter-Juventus. Partita che dirà molto delle ambizioni da scudetto della squadra di Pirlo, che di recente ha recuperato diversi punti sui nerazzurri. Attualmente il distacco della Juventus dal secondo posto è di quattro punti, con la squadra bianconera che deve recuperare la partita contro il Napoli. Sarà un match difficile per la Juventus e diverso rispetto a quello contro il Milan. A dichiararlo in un'intervista a Leggo l'ex difensore Nicola Legrottaglie. Molto dipenderà dalla capacità di difendere della squadra di Pirlo, ma anche dalla forma dei giocatori dell'Inter.

L'ex difensore ha infatti dichiarato: "Se Lukaku e Lautaro sono in giornata, la vedo dura questa volta per la Juve". Dubbi nati dalla capacità di difendere dimostrata dalla squadra di Pirlo, a tal riguardo Legrottaglie ha aggiunto: "Non è Bonucci il problema, ma è la fase difensiva che va registrata in generale".

La Juventus soffrirà molto di più contro l'Inter rispetto al match contro il Milan

Secondo Legrottaglie la Juventus potrebbe soffrire molto le ripartenze dell'Inter. La velocità di Hakimi potrebbe essere decisiva, anche se l'Inter non ha altrettanta qualità sulla fascia sinistra. Sia Perisic che Young, infatti, non hanno garantito fino a ora un contributo ottimale dal punto di vista difensivo e soprattutto offensivo. Ritornando alla Juventus, potrebbero pesare le assenze delle due guide difensive, ovvero Giorgio Chiellini e Mathijs De Ligt: "Non avendo Chiellini, quando non c'è anche De Ligt serve qualcuno che la guidi".

Secondo Legrottaglie gli attuali limiti difensivi della Juventus sono gli stessi dello scorso anno quando alla guida tecnica c'era Maurizio Sarri.

Verso Inter-Juventus

Alex Sandro e Cuadrado in settimana si sottoporranno ai tamponi. In caso di esito negativo saranno a disposizione del tecnico Andrea Pirlo. De Ligt invece salterà il match e dovrebbe essere sostituito da Demiral.

Difesa a tre che dovrebbe essere formata da Demiral, Bonucci e Danilo, con il possibile inserimento di Cuadrado sulla fascia destra in caso di negatività al coronavirus. Anche Chiesa dovrebbe recuperare, così come McKennie. L'americano dovrebbe giocare a centrocampo con Rabiot e Ramsey mentre Cristiano Ronaldo e Morata saranno i titolari vista anche l'assenza di Dybala.

Per l'Inter invece dovrebbero essere tutti disponibili a parte Darmian. Handanovic sarà supportato in difesa da Skriniar, De Vrij e Bastoni, centrocampo con Brozovic, Barella e Vidal mentre sulle fasce dovrebbero giocare Hakimi e Young. Lukaku dovrebbe affiancare Martinez nel settore avanzato.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!