La Juventus dopo il successo contro il Milan rilancia le proprie ambizioni scudetto. Attualmente il distacco dalla squadra di Pioli prima in classifica è di sette punti ma i bianconeri devono recuperare la partita contro il Napoli. Nel successo per 3 a 1 contro il Milan si sono distinti diversi giocatori, su tutti Dybala e Chiesa. Ottime anche le intuizioni di Pirlo dalla panchina, che ha inserito nella parte finale del match Kulusevski e McKennie. Proprio i due giocatori hanno costruito il gol del 3-1 per la Juventus che ha definitivamente chiuso il match. Il tecnico bianconero in questi primi mesi è stato spesso criticato non solo da alcuni giornali sportivi ma anche da una parte dei tifosi bianconeri.

A difenderlo già prima del match Milan-Juventus ci ha pensato Carlo Ancelotti, suo ex allenatore al Milan e attuale guida tecnica dell'Everton. Il tecnico emiliano ha infatti dichiarato: "Pirlo sta affrontando una ricostruzione dopo nove scudetti consecutivi, non è facile". Ha poi aggiunto: "Ha bisogno di tempo, nessuno ha la bacchetta magica".

Carlo Ancelotti difende Andrea Pirlo

Il tecnico dell'Everton Carlo Ancelotti ha riconosciuto diversi meriti ad Andrea Pirlo in questa stagione, ad esempio la netta vittoria al Camp Nou contro il Barcellona per 3-0 in Champions League. Ha poi sottolineato come la Juventus abbia conquistato con estrema facilità la qualificazione agli ottavi di finale della massima competizione europea, a differenza di altre squadre blasonate.

Il tecnico dell'Everton ha poi voluto elogiare anche Cristiano Ronaldo, definendolo un leader vero.

Milan, Inter e Juventus lotteranno per il titolo

Carlo Ancelotti ha poi dichiarato: "Per lo scudetto sarà corsa a tre Milan, Inter e Juventus, occhio anche alla Roma e al Napoli". Secondo Ancelotti il valore aggiunto dell'Inter è Antonio Conte, abituato a lottare per grandi obiettivi e a vincere campionati.

Ha poi dichiarato che la situazione attuale della Juventus è simile a quella del Chelsea. in estate infatti entrambe le società hanno ringiovanito la rosa, cambiando molti giocatori. Per questo hanno bisogno di tempo sia Andrea Pirlo che Lampard. Ancelotti ha concluso l'intervista dichiarando: "Serve pazienza ma nel calcio è merce rara".

Le prossime partite della Juventus

Le parole di Ancelotti sono state quasi profetiche, se consideriamo che il 6 gennaio la Juventus ha battuto il Milan avvicinandosi alla vetta della classifica. Le prossime partite contro Sassuolo e Inter potrebbero rilanciare definitivamente le ambizioni della squadra di Pirlo. La Juventus inoltre in questo mese sarà impegnata in Coppa Italia ma anche in Supercoppa italiana. Il 20 gennaio ci sarà infatti il confronto contro il Napoli.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!