La sconfitta della Juventus contro l'Inter è diventata oggetto di discussione per molti addetti ai lavori. Tanti sono stati molto critici nei confronti degli uomini di Pirlo, imputando soprattutto mancanza di personalità e voglia di vincere. Alcuni invece hanno contestato anche l'aspetto tattico, parlando di una vittoria di Conte su Pirlo.

A difendere il tecnico della Juventus ci ha pensato il commissario tecnico della nazionale italiana Roberto Mancini. In un'intervista a "La Domenica sportiva", su Rai 2, ha infatti dichiarato: "All’inizio è normale avere difficoltà, anche se hai giocato ad altissimi livelli fare l’allenatore è una cosa completamente diversa".

Il Ct ha parlato in riferimento alla propria esperienza, anche per lui iniziata da tecnico giovane dapprima come vice alla Lazio e poi come guida tecnica alla Fiorentina nella stagione 2001-2002.

Mancini ha sottolineato che pian piano si apprende, ma Pirlo "ha la fortuna di iniziare in una società di grande livello". In merito ai possibili cambiamenti che avrebbe potuto apportare Pirlo dopo il difficile inizio in Inter-Juventus, Mancini ha sottolineato che era difficile effettuare delle modifiche. Ha poi aggiunto: "Sono quelle serate in cui le cose non vanno bene".

Roberto Mancini su Federico Chiesa

Roberto Mancini ha poi voluto dare un giudizio complessivo sulla partita, soffermandosi anche sui singoli. Ha infatti dichiarato: "È stata una bella partita e mi ha fatto piacere vedere il gol di Barella".

Ha poi sottolineato che è una vittoria importante per l'Inter, mentre per la Juventus è stata una partita storta che può capitare.

Su Federico Chiesa ha invece dichiarato: "Poteva fare di più, lui è un esterno di sinistra o di destra, sono i ruoli nei quali gioca in nazionale e nella Juventus".

Roberto Mancini su Cristiano Ronaldo

Mancini si è poi soffermato anche sulla possibilità per Pirlo di schierare insieme Cristiano Ronaldo, Morata e Dybala, Secondo lui la cosa è fattibile, ma tutti devono lavorare per garantire equilibrio.

Ha poi aggiunto che Pirlo saprà gestire bene anche questa possibile situazione tattica.

Menzione particolare anche per Cristiano Ronaldo, che contro l'Inter non ha inciso come tanti si aspettavano da lui: "Può avere una difficoltà fisica come tutti, ma ci ha abituato benissimo, facendo tanti gol. Le volte in cui non fa una partita ottima si va a cercare il pelo nell'uovo".

Il commissario tecnico della nazionale italiana ha poi sottolineato che anche il Milan come Inter e Juventus può lottare fino alla fine per il campionato. Secondo Mancini è una stagione talmente particolare che fino alle ultime giornate le prime sei-sette in classifica possono lottare per vincere.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!