Il tonfo della Juventus in Champions League ha avuto un clamore mediatico non indifferente nel mondo calcistico. A discuterne sono stati soprattutto gli addetti ai lavori, che hanno criticato l'atteggiamento della squadra bianconera. Fra questi spiccano le dichiarazioni del giornalista sportivo Enzo Bucchioni, che ha voluto lanciare una frecciatina soprattutto alla società Juventus. Secondo il giornalista non c'è da meravigliarsi del fatto che la Juventus si è stata protagonista di una prestazione negativa contro il Porto. Già in questa stagione ha dato segnali preoccupanti dal punto di vista del gioco, ad esempio la sconfitta contro la Fiorentina per 3 a 0 o i pareggi contro Crotone e Benevento.

Per Bucchioni questo è normale se consideriamo che è una squadra quasi completamente rinnovata con un allenatore che sta facendo apprendistato.

Proprio su questo argomento che Bucchioni ha voluto rimarcare il vero errore è stato commesso dalla dirigenza. Bucchioni ha infatti dichiarato: "Sapete quanti punti ha in meno la Juve di Pirlo rispetto alla Juve di Sarri? Ben dodici. Per non parlare dell’ultima di Allegri: diciotto". Il giornalista ha poi dichiarato: "Sicuri che esonerare Maurizio Sarri sia stato giusto e calcisticamente corretto?".

Enzo Bucchioni sulla scelta della Juventus di esonerare Sarri

Il giornalista sportivo, analizzando la sconfitta della Juventus contro il Porto, ha sottolineato che le principali responsabilità dell'attuale situazione bianconera sono da attribuire alla società.

Secondo Bucchioni infatti la proprietà avrebbe dovuto scegliere di 'proteggere' Sarri e continuare con il progetto avviato nell'estate 2019 senza farsi condizionare da presunti malumori fra l'allenatore toscano e i 'senatori' bianconeri. Si dice infatti che uno dei motivi per cui sia stato esonerato Sarri è il difficile rapporto che aveva con i giocatori più rappresentativi della Juventus.

Secondo Bucchioni l'esonero di Sarri è stata una sconfitta della Juventus e non dell'allenatore. Il giornalista sportivo ha infatti dichiarato: "La Juventus non ha avuto la forza di imporre la scelta di Sarri". Ha poi aggiunto che, se vai a cambiare Sarri, lo devi sostituire con un tecnico di livello internazionale come Zidane o Pochettino.

Invece la società ha scelto di affidarsi ad una guida tecnica inesperta che avrebbe dovuto partire dalla Juventus under 23.

Il rapporto professionale fra Agnelli, Nedved e Paratici

Enzo Bucchioni poi si è soffermato sul feeling fra Agnelli, Nedved e Paratici, che probabilmente dopo tanti anni di vittorie potrebbe essersi perso. Il giornalista sportivo ha infatti dichiarato: "C’è stanchezza? Il Trio ha perso coesione e feeling? Non lo so, i problemi ci sono e, diciamolo, dopo tanti anni potrebbe essere anche normale.". Infine ha rimarcato un altro presunto errore evidente della Juventus, ovvero quello di non sostituire con giocatori di qualità gli addii di campioni come Matuidi e Khedira.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!