Dopo il gol segnato al Milan nel derby di domenica 21 febbraio, quello del definitivo 3-0, si è sentito Romelu Lukaku dire qualcosa in maniera piuttosto nitida. Il belga, infatti, pronuncia chiaramente queste parole: "Io, io, te l'ho detto ca...". Ora si può intuire anche da cosa queste parole siano state precedute. Lo stesso Lukaku sembra infatti urlare, in inglese questa volta, "I'm the fuc... best", che, tradotto, significa "io sono il migliore". Queste esatte parole, se confermate, non potrebbero che essere rivolte al centravanti del Milan, Zlatan Ibrahimovic, con il quale si è creata una forte rivalità fin dal ritorno a Milano dello svedese.

Ibrahimovic-Lukaku: la lotta per la corona

Tutto comincia da questo post Instagram di Lukaku, datato 9 febbraio 2020, giorno del derby di ritorno della scorsa stagione, vinto per 4-2 in rimonta dall'Inter, con gol conclusivo proprio del numero nove. L'ex United pubblica una foto della sua esultanza con una didascalia che dice "c'è un nuovo re in città".

La riposta, non troppo indiretta, di Ibrahimovic arriva lo scorso 18 ottobre, giorno dopo il derby di andata di questo campionato, vinto 2-1 dal Milan con doppietta dello svedese e gol, alla fine inutile, di Lukaku. Stavolta è l'attaccante ex Paris Saint Germain a pubblicare una foto della propria esultanza, aggiungendo una frase che è chiaramente una risposta a quanto dichiarò il rivale. "Milano non ha mai avuto un re, loro hanno un dio", con riferimento evidente a se stesso e alla sua superiorità sul centravanti belga.

Milan, Inter, la Coppa Italia e lo scontro Ibra-Lukaku

Ricordiamo poi tutti i fatti del 26 gennaio scorso, in occasione del derby valevole per i quarti di finale di Coppa Italia, poi vinto dall'Inter per 2-1 con gol quasi allo scadere di Christian Eriksen su punizione. In quella partita Ibrahimovic e Lukaku segnarono un gol a testa, ma sono ricordati soprattutto per la pesante rissa verbale di fine primo tempo.

Il belga, dopo un fallo duro del difensore milanista Romagnoli, si innervosisce, e qui interviene Ibra.

Lo svedese, a quanto si apprese dagli audio, provocò il nove nerazzurro facendo riferimento a riti voodoo seguendo i quali Lukaku, ai tempi della Premier, scelse di lasciare l'Everton. Il belga, ritenendo questa un'offesa rispetto alle proprie origini congolesi, rispose con ingiurie di vario tipo.

La situazione si placò solo nell'intervallo e Ibrahimovic fu infine espulso prendendo un secondo giallo per un fallo di gioco. Ma a quel punto, con le due milanesi in lotta per la vetta del campionato, la sfida era lanciata. E sul derby del 21 febbraio c'era per entrambi un pallino rosso.

L'ultimo derby: l'affermazione dell'Inter e di Lukaku

Questo stesso derby ha visto però l'Inter prevalere in maniera netta [VIDEO], con Lukaku grande protagonista e autore di un magnifico terzo gol, oltre che dell'assist per l'1-0 di Lautaro Martinez. Durante l'esultanza per quella terza marcatura arrivano le famose frasi con un misto inglese-italiano. "I'm the fuc... best. Io, io, te l'ho detto ca..." la dichiarazione del belga, che a questo punto può essere stata rivolta solamente al rivale Zlatan Ibrahimovic, travolto anch'egli dalla poderosa prova, difensiva e offensiva, della squadra nerazzurra.

I numeri di Lukaku in questa stagione di Serie A e nei derby sono effettivamente impressionanti. L'attaccante nerazzurro è secondo nella classifica cannonieri con 17 reti, una in meno di Cristiano Ronaldo, ed è il primo nella storia a segnare almeno un gol per ben cinque derby consecutivi. A quattro si erano infatti fermati Benito Lorenzi, interista, nel 1950 e Romeo Benetti, milanista, nel 1973.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!