L'Inter continua a guardare con insistenza alla prossima sessione di calciomercato. L'intenzione è quella di rafforzare quanto più possibile una rosa già molto competitiva. Nonostante le difficoltà finanziarie, e le richieste da parte della dirigenza nerazzurra di evitare acquisti onerosi, si starebbe cercando il colpo a parametro zero o ad una cifra abbordabile per le casse della società. Uno degli ultimi nomi accostati al club nerazzurro sarebbe quello di Isco. Il fantasista spagnolo del Real Madrid non starebbe vivendo una grande stagione con i Blancos.

I minuti giocati sono tanti, ma nessun goal segnato. Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo Sport, Antonio Conte avrebbe fatto esplicita richiesta alla sua società di voler portare a Milano lo spagnolo, ma il Real Madrid avrebbe lanciato l'idea di uno scambio molto particolare.

Dopo Hakimi Conte vuole anche Isco

Negli ultimi anni, Inter e Real Madrid sembrano essersi avvicinate sul fronte del mercato. Dopo l'acquisto di Achraf Hakimi da parte dei nerazzurri la scorsa estate, adesso sarebbe la volta anche di Isco. Il giocatore spagnolo piace molto ad Antonio Conte. Rappresenta la pedina perfetta del tutto fare, perché può essere impiegato come seconda punta o trequartista e, all'occorrenza, ricoprire anche il ruolo di regista o mezzala.

La possibilità di averlo nella rosa nerazzurra non è così lontana. Isco ha un contratto con i Blancos in scadenza il prossimo giugno 2022, ma la società madrilena sarebbe pronta anche a cederlo la prossima sessione di mercato. Il Real, infatti, non vorrebbe perdere un giocatore del suo calibro a parametro zero.

Skriniar per Isco, il possibile scambio

Il Real Madrid sarebbe disposto a cedere Isco all'Inter, a patto che l'arrivo del giocatore madrileno a Milano vada a coincidere con la partenza di un giocatore interista da Appiano Gentile. Il nome che si aggira tra le fila dei Blancos è quello di Milan Skrinar. Il giocatore slovacco è un punto di riferimento fondamentale per la difesa nerazzurra.

Dopo un inizio di stagione non esaltante, e dopo lo stop a causa del Covid, si è ripreso. Conte lo schiera sempre titolare e lui non delude mai. Difficilmente, quindi, la società lascerebbe andare un giocatore in grande crescita che, nel mese di marzo, ha anche aumentato il suo valore di mercato, portandolo a 55 milioni di euro. Isco, invece, sarebbe valutato sui 20 30 milioni. Questa differenza di prezzo potrebbe complicare i piani per una possibile futura trattativa, a meno che il Real Madrid non decida di aggiungere del denaro cash per arrivare alla cifra del cartellino di Skriniar.