La Juventus vince 2-1 il recupero della 3^ giornata di Serie A contro il Napoli. La gara di fatto era uno spareggio per un posto nella prossima Champions League. Decidono le reti di Ronaldo e Dybala per i bianconeri, inutile il rigore di Insigne nel finale per gli azzurri.

Grazie a questa vittoria la Juventus si è portata da sola al terzo posto in classifica, allungando a più tre punti di vantaggio proprio sulla squadra partenopea, che resta al quinto posto.

Il primo tempo: apre Cristiano Ronaldo

La Juventus scesa in campo contro il Napoli ha mostrato di essere una squadra aggressiva e rabbiosa, quasi irriconoscibile rispetto alle ultime due partite di campionato, in particolare ha attuato da subito pressing veloci e di qualità.

Cristiano Ronaldo ha una prima occasione da rete dopo due minuti, che però spreca, poi al 13’ si fa perdonare: grande giocata di Chiesa, che va via a due uomini in slalom, cross basso per Ronaldo, che calcia di prima intenzione e non dà scampo a Meret

Al 17’ lo spagnolo del Napoli Fabian Ruiz spreca un’ottima chance per il pareggio, al 38′ ci riprova la Juve con Cuadrado ma trova la parata di Meret. Prima del fischio della fine del primo tempo, al 41′, ottima occasione per Chiesa che non riesce però a inquadrare la porta.

Il secondo tempo: Dybala raddoppia, inutile il gol finale di Insigne

Nel secondo tempo il Napoli entra in campo più determinato. Al 59′ Insigne va alla conclusione seminando il panico nella difesa della Juventus, ma un grande intervento di Buffon evita il pareggio.

Al 71′ sempre il Napoli va vicinissimo al gol con Fabian Ruiz che ci riprova con una conclusione dalla distanza, ma il portiere è attento.

Intanto torna in campo Dybala e va subito in gol: Ronaldo tiene vivo un pallone che sembrava morto, Bentancur imbuca per la "Joya", che dai 15 metri trova il sinistro vincente: palla all'angolino e torna al gol l'argentino.

Dopo 88 minuti il Napoli si conquista un calcio di rigore: Chiellini lascia il ginocchio largo su Osimhen in area e per Mariani è penalty. Dal dischetto va Insigne che non sbaglia e segna il 2-1, riaprendo la partita. Nel finale il Napoli attacca e la Juve si difende: si giocano così gli ultimi quattro minuti di recupero della partita.

Ma il risultato non cambia più: i bianconeri agguantano in solitaria il terzo posto in classifica, portandosi a quota 59 punti, mentre la squadra di Gattuso resta a quota 56 punti, al quinto posto. In mezzo alle due squadre c'è l'Atalanta a quota 58 punti.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!