La Juventus dopo tre giornate di campionato si ritrova con un punto in classifica, frutto del pareggio contro l'Udinese e delle sconfitte contro l'Empoli e il Napoli. Fra i protagonisti in negativo di questo inizio stagione spicca sicuramente Szczesny, che è stato decisivo nei gol che hanno permesso ai friulani di pareggiare il match per 2 a 2. Il portiere della nazionale della Polonia ha commesso un errore clamoroso anche contro il Napoli agevolando il pareggio dei campani di Politano. Il giorno dopo la sconfitta dello stadio Diego Armando Maradona gran parte degli addetti ai lavori hanno sottolineato le difficoltà tecniche di Szczesny.

Anche i tifosi hanno suggerito la sostituzione dell'attuale titolare bianconero con Perin. Intanto Repubblica ha svelato un presunto retroscena di mercato riguardante l'addio di Gianluigi Buffon la scorsa stagione. Come è noto infatti l'attuale giocatore del Parma ha deciso di non prolungare il suo contratto con la società bianconera e di accettare successivamente l'offerta degli emiliani in Serie B. Secondo Repubblica il motivo per cui Buffon non avrebbe rinnovato il suo contratto con i bianconeri sarebbe dovuto alla consapevolezza di non sentirsi inferiore a Szczesny.

Buffon non si sarebbe sentito inferiore a Szczesny

Il portiere Gianluigi Buffon non avrebbe prolungato il suo contratto con la Juventus perché consapevole di non sentirsi inferiore a Szczesny.

Convinto di questa idea sarebbe stato anche l'ex tecnico bianconero Andrea Pirlo, che dopo l'eliminazione della Juventus negli ottavi di finale di Champions League contro il Porto (errori evidenti sia all'andata e al ritorno per il nazionale della Polonia), avrebbe voluto promuovere Buffon come portiere titolare. L'ex tecnico dovette però rinunciare a questa possibilità per esigenze societarie.

Da qui la decisione di Buffon di lasciare la società bianconera.

La Juventus avrebbe voluto vendere Szczesny in estate e l'unico modo era garantirgli un ruolo da titolare. Con la cessione del portiere la società bianconera avrebbe potuto poi ingaggiare Gianluigi Donnarumma, che è stato vicinissimo alla Juventus.

Il mercato della Juventus

Di certo sui social in questi giorni non sono mancate critiche pesanti nei confronti di Szczesny. Tanti addetti ai lavori hanno suggerito alla Juventus di dare fiducia a Mattia Perin, che la scorsa stagione al Genoa ha dimostrato di essere un portiere affidabile. Fra l'altro il portiere italiano fino a due-tre anni fa era anche uno dei portieri della nazionale italiana, segnale evidente di come possa giocarsi il posto con Szczesny. Probabile però che Allegri conceda la fiducia al nazionale della Polonia anche nelle prossime partite.