L'Inter sarebbe sulle tracce di Lorenzo Insigne. Secondo quanto riportato dalle ultime indiscrezioni di mercato, il calciatore non avrebbe raggiunto l'accordo per il rinnovo del contratto che scade nel 2022. Il numero uno del Napoli, Aurelio De Laurentiis, vorrebbe abbassare il monte ingaggi dopo i problemi economici causati dalla pandemia e sarebbe poco propenso ad accettare le esigenze mostrate dall'attaccante che vorrebbe un bonus al momento della firma.

A quanto pare l'Inter potrebbe presentare a Insigne un quinquennale da 6,5 milioni di euro più circa 7 milioni di euro che verrebbero garantiti alla firma del calciatore, qualora appunto si liberasse a parametro zero.

Il numero 24 ha un rapporto molto stretto con Napoli e, dopo l'arrivo di Luciano Spalletti, è diventato ancora più centrale nel progetto. La squadra partenopea ha iniziato una stagione molto positiva, come dimostra il primato in classifica ottenuto vincendo tutte le partite disputate in Serie A.

La proposta dei dirigenti milanesi è però allettante e potrebbe far vacillare il giocatore anche se, alla Pinetina, dovrebbe poi calarsi in un nuovo modulo, il 3-5-2, che non si presenta molto affine alle sue caratteristiche tecniche.

Il Milan pensa all'attaccante del Manchester United

Anche il Milan vorrebbe rinforzare il reparto con un attaccante ed avrebbe messo gli occhi su Jesse Lingard. Il calciatore non ha rinnovato il su contratto con il club allenato da Solskjaer e potrebbe lasciare la squadra per intraprendere una nuova avventura in un club che possa renderlo centrale nel progetto.

I rossoneri, soprattutto per i vari infortuni occorsi a Messias, sono alla finestra ma dovrebbero battere la concorrenza della Roma. Il tecnico dei giallorossi, Jose Mourinho, come dichiarato dallo stesso giocatore inglese, lo stima molto e ha creduto molto in lui durante l'esperienza nei Red Devils.

I rossoneri vorrebbero intensificare i contatti perchè le caratteristiche del ragazzo sono ritenute congeniali al modulo e al sistema di gioco utilizzato da Stefano Pioli.

Il tecnico, infatti, potrebbe schierare Lingard in tutte le posizioni del suo attacco.

I dirigenti rossoneri Massara e Maldini poi dovrebbero anche risolvere la questione legata al rinnovo di Franck Kessie, che ha il contratto in scadenza nel 2022. Non paiono essere all'orizzonte dei contatti per il rinnovo perché le pretese del ragazzo, circa 8 milioni di euro annui, sono ritenute troppo onerose rispetto all'ultima offerta che ammonterebbe a circa 6 milioni di euro.