Nelle scorse ore il giornalista sportivo Gianni Visnadi ha commentato la partita vinta dalla Juventus per 1-0 col Napoli, sottolineando come il pragmatismo dei bianconeri abbia prevalso sul "giochismo" dei partenopei.

Del big match dell'Allianz Stadium e delle strategie di Massimiliano Allegri ha detto la propria opinione anche Ivan Zazzaroni.

Visnadi: 'I bianconeri vincono a modo loro contro un Napoli ancora in crisi e si riprendono la testa della classifica'

"Il Napoli gioca, la Juventus vince e torna almeno per un giorno in testa al campionato.

Vedremo cosa farà l’Inter" cosi ha esordito Gianni Visnadi sul suo editoriale pubblicato qualche ora fa sul portale Calciomercato.com.

Il giornalista ha poi aggiunto: "Il Napoli gioca un tempo molto bene, il primo. Attacca, insiste, ma non segna. Clamoroso il flop di Kvaratskhelia davanti a Szczesny. La solita Juventus, per quanto non perfetta anche nel suo modo di interpretare le partite: solito 66% di possesso palla lasciato agli avversari".

Visnadi ha poi sottolineato come i bianconeri siano riusciti a vincere nonostante un Dusan Vlahovic nervoso e poco preciso sotto porta. Commentando invece il Napoli, il giornalista ha evidenziato come la formazione guidata da Walter Mazzarri abbia sprecato sin troppe occasioni contro una squadra che solitamente ne concede ben poche.

Secondo il giornalista la compagine partenopea, alla quale si fanno tanti complimenti per il gioco espresso, non sarebbe ancora uscita dalla crisi che era costata il posto a Rudi Garcia.

Visnadi ha infatti rimarcato come quella contro la Juventus sia stata la terza sconfitta consecutiva subita da un Napoli che nelle ultime settimane è riuscita solamente a battere la claudicante Atalanta.

Zazzaroni elogia Allegri: 'La sua missione è ottenere il massimo con il materiale di cui dispone'

Anche il giornalista Ivan Zazzaroni, sulle colonne del Corriere dello Sport, ha scritto di Juventus-Napoli: "Rispetto tutte le opinioni perché penso che in un calcio che continua a parlare di milioni mancanti, debiti, fatturati e valuta titoli, zone Champions, passaggi del turno o esclusioni dalle coppe col solo metro del denaro, la missione di Allegri non possa essere che questa: ottenere il massimo col materiale di cui dispone.

Non importa come".

Zazzaroni ha poi ribadito come il gioco praticato da questa Juventus faccia storcere ancora il naso a molti, ma che tale pensiero nel mondo bianconero si starebbe sempre più diradando al cospetto di una classifica su cui pochissimi avrebbero scommesso a inizio campionato.