Gerry Adams, leader del Sinn Fein, ala politica dei separatisti irlandesi dell'Ira, è stato arrestato per omicidio dalla polizia dell'Irlanda del Nord. Lo dichiara la BBC: è accusato dell'omicidio di Jean McConville, avvenuto da parte dell'Ira nel lontano 1972.

Gerry Adams è stato l'ex braccio politico dei terroristi dell'Ira. La polizia dell'Ulster lo sta ora interrogando per far luce sugli avvenimenti avvenuti in quegli anni. 
La vittima Jean McConville fu rapita sotto gli occhi spaventati dei suoi figli e in seguito uccisa dagli estremisti Ira (Provisional Ira, un'organizzazione che si batte per la fine della presenza britannica nell' Irlanda del Nord).

Gerry Adams (conosciuto anche come Gerry) è il presidente del Sinn Fèin, un braccio politico dell'Ira e unico partito presente sia nell'Oireachtas Éireann che nella Northern Ireland Assembly. Adams ha sempre sostenuto di non aver mai fatto parte dell'organizzazione terroristica ma la sua militanza nell'Ira è stata più volte provata sia dalle forze di sicurezza britanniche che da quelle irlandesi, fu arrestato inoltre precedentemente già due volte in passato. Il 14 marzo 1972 (rilasciato dopo pochi mesi) e nel Luglio del 1973, dove venne rinchiuso a Long Kesh.


La McConville, donna di 37 anni era vedova e madre di dieci figli. Fu assassinata per aver aiutato un soldato britannico ferito. Rimane ancora poco chiaro il movente dato che l'organizzazione terroristica, anni dopo nel 1999, dichiarò invece che la McConville venne giustiziata con l'accusa di essere una spia assoldata dall'esercito britannico.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto