Helena, la 13enne scomparsa da Seregno, comune in provincia di Monza, un mese e mezzo fa, è stata ritrovata la scorsa notte in provincia di Como.

La ragazzina era scappata da casa per cercare il padre in Spagna da più di un mese e mezzo: ieri sera l'ultimo appello alla trasmissione televisiva "Chi l'ha visto", nei giorni scorsi il padre aveva scritto a tutte le testate giornalistiche una toccante lettera per cercare di farla tornare a casa. Non era la prima volta che la ragazzina scappava di casa: era infatti successo anche durante l'estate scorsa verso la fine di agosto, ma era stata ritrovata dopo una settimana.

La ragazzina, che aveva fatto perdere le sue tracce bruciando la sim del suo cellulare, ha conosciuto due fratelli di trent'anni, che abitano con il padre.

I due uomini l'hanno ospitata in un box adibito a magazzino nascondendo a tutti la minorenne, nemmeno il padre dei due fratelli era a conoscenza del fatto che i figli nascondessero la ragazzina 13enne.

I carabinieri hanno potuto individuare Helena grazie alla segnalazione di un vicino di casa dei due trentenni.

Helena è risultata in ottime condizioni di salute al momento del ritrovamento ed è stata riaccompagnata dai suoi genitori. Per i due fratelli maggiorenni che l'hanno ospitata senza avvertire né i genitori né le forze dell'ordine della presenza nel loro box della ragazzina, si profila una denuncia per sottrazione di minore.

Anche Rita Baldassarra è ritornata a casa, era nei boschi come San Francesco

Nella giornata di ieri 26 novembre, Rita Baldassarra la 34enne di Sora scomparsa domenica scorsa è tornata a casa, la donna ha dichiarato di aver passato questi giorni nei boschi, come San Francesco, senza mangiare né bere, perché le era stata negata la possibilità di entrare in convento. La giovane donna, molto religiosa e con la vocazione di farsi suora si era vista rifiutare la possibilità di entrare in convento dalla Madre Superiora perché non sarebbe ancora stata pronta per la vita monastica. Scossa e sconvolta si è allora nascosta nei boschi vicini a casa, in cerca di sè stessa.

Nei giorni scorsi si era temuto per la sorte della giovane donna dopo il ritrovamento del suo telefono cellulare, individuato nella zona di Broccostella, precisamente in un raggio di due km a partire dalla zona alta del paese. Le ricerche si erano estese anche in tutta la provincia di Roma.