Annuncio
Annuncio

Domenica sera, verso le 21e 30, Martina Del Giacco, la 16enne scomparsa di casa ormai da 5 giorni, è uscita dalla sua abitazione scavalcando il cancello, come si vede dalle riprese fatte dalla telecamera di sorveglianza del palazzo dove abita insieme alla famiglia. Sembrerebbe quindi una fuga in piena regola ma l'angoscia e l'ansia dei genitori per la figlia, le cui tracce si sono perse da quasi una settimana, sono aumentate a causa di un messaggio di addio che Martina avrebbe rivolto alle amiche e alcune frasi postate sul suo profilo facebook molto ambigue, come quella che qualcosa sarebbe cambiato dal giorno successivo. L'ultimo sms che la ragazza ha mandato alle amiche, comunque , sarebbe un 'Addio'. A scoprire che Martina non era rincasata domenica sera è stata la madre, quando lunedì mattina è andata in camera delle 16enne a svegliarla per andare a scuola. L'allarme è scattato subito: i genitori spaventati hanno denunciato la scomparsa e sono cominciate le ricerche. La studentessa, che frequenta l'istituto alberghiero di Pisa, secondo quanto risulta dagli ultimi messaggi sul social network, avrebbe dovuto incontrarsi a Torre del Lago con un'amica, proprio lunedì mattina, ma neanche la giovane, interpellata, ha notizie della compagna. Le ricerche, coadiuvate oltre che dai Carabinieri anche dai Vigili del Fuoco e Protezione civile, si stanno concentrando verso la campagna e lungo l'Arno che in queste ore è stato perlustrato.

L'appello dei genitori alla televisione e alla trasmissione Chi l'ha visto è accorato. La madre ha lanciato un messaggio fra le lacrime invitando Martina a tornare perché sta vivendo ore drammatiche e ne sente la mancanza. Il cellulare della ragazza risulta spento e purtroppo sembra proprio scomparsa nel nulla.
Al momento della fuga, la giovane indossava dei pantacollant neri con decorazioni a forma di ragnatela bianche, una lunga felpa nera con stampa bianca e scarpe bianche a fiorellini di marca 'Vans'. Ha i capelli tinti di verde, un piercing sul labbro inferiore e un orecchino dilatatore al lobo destro. Le ipotesi sulla scomparsa sono le più svariate e si potrebbe pensare anche ad un gesto estremo.