Sempre più Moto rubate in Italia stanno apparendo in vendita su un sito internet ucraino, "Motosale.com": della questione se ne occuperanno stasera anche la trasmissione di Italia Uno "Le Iene" in onda alle 21.00 sul canale Mediaset. L'inviato-iena Luigi Pelazza si occuperà del caso, raggiungendo l'Ucraina nel tentativo che chi di competenza intervenga sulla questione, ma prima vi racconteremo come abbiamo scoperto tutta questa vicenda, ricostruendo l'accaduto attraverso una segnalazione.

Moto rubate in Italia, in vendita su motosale.com, sito ucraino: la ricostruzione della segnalazione

Sembrano essere infatti spudorati coloro che rubano motocicli e scooter in Italia. I motocicli dopo il furto infatti vengono rivenduti su alcuni siti internet stranieri, senza preoccuparsi di nulla, addirittura lasciando ben visibili le targhe delle vetture.

La segnalazione è arrivata da un italiano, che nell'ottobre di due anni fa ha trovato il garage della sua abitazione forzato per sottrargli la moto che era dentro parcheggiata. Lo sfortunato motociclista qualche mese fa ha trovato la sua moto in vendita sul sito internet ucraino motosale.com. Oltre alla sua moto nel sito comparivano centinaia di altre moto "senza documenti" provenienti dall'Italia, ed in seguito ad una visura sul sito internet della polizia risultano essere rubate in Italia. Scoprendo il sistema, il malcapitato ha integrato la denuncia in questura, aggiungendone una alla polizia postale, ma essendo l'Ucraina uno stato non membro dell'Unione Europea, gli organi sopracitati non hanno alcun potere di far muovere le autorità locali.

Moto rubate in Italia in vendita su motosale.com: l'interpol unica organizzazione che può intervenire

L'interpol, l'organizzazione internazionale dedita alla cooperazione di polizia e al contrasto del crimine internazionale, è l'unico organo che può intervenire sulla questione, in quanto l'Ucraina è uno stato non membro dell'Unione Europea, ma l'Interpol non può ricevere le denunce da cittadini privati, in quanto viene attivata solamente da forze dell'ordine si occupano delle indagini internazionali. Staremo a vedere stasera la soluzione suggerita da le Iene, che hanno raccolto parecchie segnalazioni.