La sua morte, quel tragico 11 agosto, ha sconvolto un po’tutti. Soprattutto quanti lo avevano sempre visto dal lato ironico e allegro,grazie ai personaggi che fin dagli anni ’70 ha portato sul grande schermo.Certo, ne ha interpretati anche di malinconici, proprio come era lui davverodentro. Infatti fin da gli anni ’80 Robin Williams era divorato dalla depressione,che cercava di reprimere tramite l’ausilio di droghe e alcol. Ha sempre cercatodi rialzarsi, ma le cadute sono state continue, fino a quella definitiva, chelo ha spinto al suicidio nella sua villa a Tiburon, nello stato di SanFrancisco.

Non lo aveva più aiutato neppure la carriera, unica ancora disalvezza, dato che negli ultimi dieci anni sempre meno erano stati i ruoliaffidatigli e il più delle volte secondari o in film mediocri. Sulla sua mortesono state fatte varie ipotesi, per lo più sciacallaggi. L’autopsia ieri haperò posto definitivamente fine ad ogni voce sul suo conto.

Quando ha deciso di suicidarsi mediante asfissia, RobinWilliams non era sotto l’effetto di droghe o alcol, ma era lucidissimo. Le uniche tracce trovategli nel sangue sonoquelle di farmaci regolarmente prescrittigli dal medico che lo seguiva.

Adiffondere i risultati degli esami sul cadavere sono state le autoritàgiudiziarie della Contea di Marin. L’unica certezza è sempre stata quella delsuicidio per asfissia. I suoi amici, all’indomani del suicidio, aveva subitomesso in rilievo il malessere di cui l’attore soffriva da tempo, smentendo vocicome quelle del Parkinson che erano state messe in giro dai media e che loavrebbero spinto a togliersi la vita.

Hanno subito parlato dei reali motivilegati al lavoro, ai sempre meno ruoli cinematografici che ricopriva, masoprattutto, al fatto che la batosta finale sia stata la soppressioneall’ultimo momento di un programma televisivo che forse lo avrebbe aiutato arisollevarsi per l’ennesima volta.

Di lui ci resteranno i tanti bei film che lo hanno vistoprotagonista, sia allegro che triste. Sempre egregiamente interpretati.

Segui la nostra pagina Facebook!