Nonostante si siano affievolite le luci dei riflettori sul giallo della morte di Elena Ceste, anche alla luce di un nuovo sconvolgente caso, quello del piccolo Loris Stival, gli inquirenti continuano a lavorare con grande impegno con l'intenzione primaria di scoprire presto la verità sull'omicidio della donna e mamma di Costigliole d'Asti. Le ultime news sul caso, sembrano vedere al centro dell'attenzione ancora una volta il marito Michele Buoninconti, unico indagato dell'omicidio e occultamento di cadavere della moglie. Il settimanale Giallo, oltre a pubblicare alcune indiscrezioni interessanti, nell'ultimo numero ha voluto anche ripercorrere quanto potrebbe essere accaduto nella mattina del 24 gennaio, quando di Elena Ceste si persero definitivamente le tracce.

Michele si è costruito un alibi realizzando una vera e propria messinscena? E quali sono le novità in merito alla testimonianza della figlia maggiore? Ecco le news aggiornate ad oggi e relative al delitto di Elena Ceste.

Elena Ceste news: Michele e il presunto alibi, tutta una messinscena?

Gli inquirenti continuano a raccogliere news e dati utili sulla morte di Elena Ceste, sperando di poter presto dare un nome concreto al responsabile della sua uccisione. Si tratta davvero del marito Michele? Sono tanti i dubbi che ruotano attorno alla figura del vigile del fuoco, alla luce delle numerose bugie ed incongruenze. Secondo quanto pubblicato da Giallo, gli inquirenti sospetterebbero così tanto di Michele al punto da ipotizzare di aver ucciso Elena Ceste nel garage di casa prima di caricare il suo corpo sull'auto e portarla nel canale di scolo dove è stata ritrovata lo scorso 18 ottobre.

I migliori video del giorno

Dalle ultime news emergono inoltre nuovi particolari in merito al giorno della scomparsa di Elena Ceste ed al comportamento avuto da Michele con la vicina di casa. Al cospetto della vicina, l'uomo avrebbe telefonato ad Elena, pur sapendo che il suo cellulare era in casa. Lo ha fatto per costruirsi un alibi? È emerso inoltre che i Buoninconti non frequentavano la vicina di casa, eppure Michele aveva il suo numero di telefono. Se lo era procurato anzitempo dando vita ad una messinscena? Se lo chiedono gli inquirenti e Giallo che sottolinea come, se così fosse, di potrebbe parlare di premeditazione.

Al centro delle news su Elena Ceste anche la testimonianza della figlia maggiore della donna di Costigliole, secondo la quale la madre aveva preparato la colazione nella mattina della sua scomparsa. Elena Ceste si era seduta a tavola con la sua famiglia o forse era già morta? Un nuovo particolare clamoroso emerge dal racconto della vicina la quale, recatasi in casa di Elena dopo la sua scomparsa, aveva notato la tavola ancora apparecchiata.

Possibile che una donna così ordinata come Elena Ceste non avesse lavato le tazze della colazione? Elena è stata uccisa prima che Michele accompagnasse i bambini a scuola? Per saperne di più su questi e molti altri interrogativi attorno al giallo di Elena Ceste, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in cima alla news.