Proseguono senza sosta le indagini per cercare di trovare il colpevole della morte di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni ucciso a Santa Croce Camerina e buttato in un canale di scolo, dove è stato ritrovato da un cacciatore sessantaquattrenne, Orazio Fidone. Il procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia, è convinto che ad uccidere il piccolo sia stata la madre Veronica Panarello: la ventiseienne, infatti, ha rilasciato una versione dei fatti che non coincide con le immagini delle telecamere di sorveglianza di Santa Camerina.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La donna, però, continua a ribadire la sua innocenza; il suo legale, Francesco Villardita, ha fatto ricorso al Tribunale del Riesame, che il 31 dicembre dovrà decidere se accogliere o respingere la richiesta di scarcerazione di Veronica Panarello.

Ultime news Andrea Loris Stival, il padre di Veronica lancia un appello a Davide

Il padre della donna, Francesco Panarello, ha rilasciato nelle ultime ore alcune dichiarazioni molto rilevanti all'Agi; il nonno di Andrea Loris ritiene fermamente che la figlia sia innocente e ha affermato: "Loris e Veronica erano come il secchio e la corda; Veronica gli aveva comprato un bimby con il quale gli preparava tante cose da mangiare". Francesco Panarello ha poi ricordato con grande tenerezza il suo rapporto con il nipote, scomparso lo scorso 29 novembre: "Amavo tantissimo Loris, giocava spesso con i camion, ma il suo sport preferito era il taekwondo". Il padre di Veronica Panarello ha poi lanciato un commosso appello al marito di sua figlia, Davide Stival, il quale si sta allontando sempre di più da sua moglie, dato che non può ignorare le certezze degli inquirenti.

I migliori video del giorno

Francesco Panarello si è rivolto con queste parole a Davide: "Vai a trovare mia figlia, lei ti ama tantissimo. Aspetta che si sappia la verità".

Ultime news Andrea Loris Stival, Francesco Panarello: "Colletta per pagare l'avvocato a Veronica"

Il padre di Veronica Panarello ha anche fatto sapere che sta facendo di tutto per sua figlia: "Stiamo facendo una colletta per pagare il suo avvocato Francesco Villardita". Intanto, sui social network gli utenti sono molto divisi nelle loro opinioni: alcuni sono sicuri che Veronica Panarello sia innocente, mentre altri la ritengono assolutamente colpevole. Ma ora bisogna aspettare il 31 dicembre, quando il Tribunale del Riesame dovrà decidere se accogliere o respingere la richiesta di scarcerazione della donna.