Non è stata ancora trovata la verità su Elena Ceste, la trentasettenne mamma di Costigliole d'Asti scomparsa circa un anno fa e ritrovata morta lo scorso 18 ottobre, nei pressi del Rio Mersa, un canale di scolo a pochi chilometri dalla abitazione della vittima. Il marito Michele Buoninconti è l'unico iscritto al registro degli indagati per omicidio volontario e soppressione di cadavere, ma non sono ancora state trovate delle prove che possano incastrarlo, compromettendo la sua posizione. Fino a prova contraria, il il quarantaquattrenne vigile del fuoco è innocente. 

Elena Ceste, i legali di Michele Buoninconti chiedono l'archiviazione del caso

Giungono comunque novità dalle indagini per scoprire il colpevole della morte di Elena Ceste.

Michele, infatti, gode della fiducia dei genitori della vittima e, nonostante le sue numerose contraddizioni, non sono stati trovati finora degli indizi che possano dimostrare la sua colpevolezza. E' per questo che i legali di Buoninconti hanno chiesto l'archiviazione della vicenda e hanno annunciato un sopralluogo sul Rio Mersa. Saranno effettuate misurazioni e sarà analizzata la vegetazione e la mappatura dei terreni. Se non emergeranno prove contro Michele Buoninconti, è molto probabile che il caso venga archiviato. E' proprio quello che sperano i legali del quarantaquattrenne vigile del fuoco, che nelle ultime ore ha dichiarato di essere molto infastidito dalla pressione mediatica che lo sta avvolgendo. Ha infatti già chiesto di essere trasferito alla caserma di Asti, in modo da iniziare una nuova vita, dato che per lui il clima che si è venuto a creare a Costigliole è diventato veramente insopportabile. 

Elena Ceste, gli inquirenti stanno analizzando attentamente le chat della donna

Le ultime indagini degli investigatori si stanno concentrando sulle conversazioni che la donna si scambiava con altri uomini tramite i moderni social network.

I migliori video del giorno

Gli inquirenti pensano che la chiave per risolvere il caso possa nascondersi in queste chat. Occorre però ricordare che non è venuta alla luce alcuna relazione extra-coniugale che Elena Ceste avrebbe intrattenuto con un amante. La vicenda, dunque, rimane ancora un enigma.