Napoli e la musica italiana e internazionale ancora non sidanno pace per la morte del cantautore napoletano Pino Daniele, stroncato comenoto da un infarto lunedì notte. Non sono mancati dubbi e gialli, come quellisui soccorsi e sulle scelte discutibili in quelle ore drammatiche, nonchépolemiche sul web, come quella contro Belen che ha postato una foto sexy ancheper ricordarlo, nonché contro Matteo Salvini, segretario della Lega Nord efondatore del movimento Noi con Salvini, che punta alla conquista dei votidegli elettori delusi del centro-sud.

Ieri è girato un commento poi risultatoun fake, smentito dallo staff del movimento che ha smorzato i toni aspri.

Origine e storia dello scontro

Tutto è iniziato nel 1991, quando Pino Daniele pubblical’album “Un uomo in blues”, undicesimo disco: qui è presente la canzone, checontiene alcuni pezzi che ebbero molto successo, tra cui Gente distratta,Femmena, ma soprattutto O Scarrafone, che ebbe un grande successocommerciale. Ma che contiene anche la frase “Questa Lega è una vergogna, noicrediamo alla cicogna e corriamo da mammà”.

Il cantautore voleva riscattare gliimmigrati che vanno al Nord e sono maltrattati dai pregiudizi deisettentrionali. Concetto poi ribadito sei anni dopo, quando il cantante in unconcerto milanese dedica la canzone a Umberto Bossi. Poi nel 2001, quando Bossisi accorda con Alleanza Nazionale per quello che sarà di lì a poco il secondoGoverno Berlusconi, Daniele presente a Sanremo in occasione del Festival disse:“Bossi che canta Maruzzella a Napoli?

Mi fa schifo, è un uomo di m…”. IlSenatur lo querelò e ottenne cinquecentomila euro. E si arriva così all’ultimoconcerto dell’artista per il Capodanno a Courmayeur, quando ha gettato acquasul fuoco definitivamente saltando la frase incriminata cantando la canzone.

Il fake

Ieri sulla pagina Facebook di Noi con Salvini è apparsoquesto post: “Pino Daniele è stato un grande artista, ma ha offeso più volte laLega Nord, così come Massimo Troisi.

Non c’è che dire, ottimi artisti, ma forsedi politica ne capivano davvero poco”. Il commento poi è stato smentitoin serata. Sarà stato davvero un fake, o forse, come faceva Vasco nella fasedei post a go-go, è arrivata una smentita-ripensamento? Noi siamo in buona fedee crediamo nella prima versione. 

Segui la nostra pagina Facebook!