Pino Daniele è morto nella notte, la notizia giunge come un pugno nello stomaco: a confermarlo è il suo manager Ferdinando Salzano, a ruota seguono Eros Ramazzotti, Laura Pausini i Tiromancino e Fiorella Mannoia, tutti i suoi amici lo ricordano con messaggi di cordoglio. Se ne è andato così Pino Daniele, stroncato da un infarto questa notte a soli 59 anni. Il cantautore si è sentito male nella sua casa in toscana a Magliano, a nulla sarebbero servite le cure che gli sono state prestate in modo tempestivo.

Da anni, Pino Daniele soffriva di cuore. Vogliamo ricordarlo mentre ci deliziava con la sua musica a Capodanno dal palco di Courmayeur, ha infatti aperto e chiuso proprio lui lo spettacolo di Rai 1 "L'anno che verrà".

Pino Daniele, cantautore napoletano, per quasi 40 anni ha rappresentato Napoli e la musica italiana nel mondo ha interpretato e scritto canzoni di rilievo come "O Scarrafone", "Je so' pazzo" e "Napule è"; Pino rimarrà tra i grandi della musica perché è stato un genio musicale, un artista incredibile e le sue canzoni saranno eterne.

Tutto il mondo della musica è sotto shock, sui social network la notizia rimbalza tra tutti gli artisti della musica, Pino Daniele lascia un vuoto enorme oltre che un grande repertorio musicale, la sua arte e il suo genio spaziano dal blues alla tarantella, dalle canzoni in napoletano a colonne sonore di film importanti, ricordiamo quelli con Massimo Troisi (Ricomincio da tre, Pensavo fosse amore...

invece era un calesse e Le vie del Signore sono finite) dell'artista che avrebbe compiuto 60 anni a marzo. Era tornato in Tour a dicembre con il live "Nero a Metà" al suo seguito la band originale degli anni '80. Distrutti dal dolore i suoi figli, la figlia Sara si è limitata a un breve commento: "È un momento terribile!". L'ultimo messaggio che Pino ha postato su Facebook lascia senza fiato, ci mostra una foto in bianco e nero di una strada che corre verso l'infinito, e al di sotto di essa scrive: "back home...

in viaggio per casa".

Segui la nostra pagina Facebook!