Amedy Coulibaly nel video in cui rivendica l'attacco islamico a Parigi è ripreso con al suo fianco sinistro un fucile, poggiato contro la parete. Un esperto capirebbe subito che si tratta di un kalashnikov VZ 58 di tipica fabbricazione ceca, un fucile d'assalto che non è difficile procurarsi oggi in Europa. Lo rivela il più recente rapporto Sirasco, servizio d'informazione francese sulla criminalità organizzata, affermando che centinaia di esemplari come questo sono stati sequestrati tra Parigi e Costa Azzurra.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Sono gli stessi caratterizzati dall'affusto grigio chiaro lavorato con la 'gun kote', una vernice speciale, che si vedono nei video dell'attacco alla redazione di Charlie Hebdo.

Kalashnikov inconfondibili, mai identificati nelle lotte siriane e irachene, realizzati grazie a modifiche di armi dell'Est Europa (ex Jugoslavia) non più utilizzate da parte di esperti delle trasformazioni d'armi come il collezionista/artigiano scoperto nel laboratorio rinvenuto durante un sopralluogo nel 2013 nel corso dell'operazione Armes 52.

Nel 2013 sono state fatte numerose perquisizioni tra Parigi, Marsiglia e Lione e sono state trovate armi modificate proprio come i fucili dei fratelli Kouachi.

Questo arsenale arriva nelle periferie parigine e marsigliesi dove il fondamentalismo islamico cerca 'operai' tra gente emarginata e senza futuro. Il terrorismo si nutre della crisi e della perdita di valori tra i giovani. Tra dicembre 2013 e febbraio 2014 è stato scoperto un arsenale enorme a Reims, guarda caso la residenza dei fratelli Kouachi, e sono stati sequestrati numerosi kalashnikov Ak 47, mitragliatrici, pistole Glock e Berretta, chili di esplosivo, lanciarazzi, granate e tanto altro.

In un'altra operazione sono stati sequestrati anche panetti di tritolo Tnt, un fucile israeliano, detonatori, bombe a mano. Il traffico d'armi in Francia è gestito da criminali serbi o da gruppi dell'Est collegati ai clan della mala locale, corsa e marsigliese.

I migliori video del giorno

Conoscendo i mercanti giusti, questi super market di armi possono essere disponibili a tutti. Un business del genere unisce le cellule del terrorismo alla criminalità organizzata e alle mafie.