Era atteso per oggi l'interrogatorio di garanzia di Michele Buoninconti, il vigile del fuoco accusato di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere della moglie Elena Ceste, scomparsa misteriosamente il 24 gennaio 2014 e trovata senza vita in un canalone poco distante dalla sua abitazione a Costigliole d'Asti dopo nove mesi. Quali sono le news aggiornate? Cosa ha risposto Michele nel corso del primo interrogatorio dopo il suo arresto avvenuto lo scorso giovedì? In attesa di conoscere le sue prime dichiarazioni, si susseguono alcune indiscrezioni shock: Michele Buoninconti davvero cercava una nuova moglie dopo soli tre mesi dall'omicidio di Elena Ceste?

Le ultime news parlano ora di ben due donne corteggiate nel corso del 2014 dal presunto assassino della donna e mamma di Costigliole d'Asti, ecco le novità.

Elena Ceste news: chi sono le due donne corteggiate da Michele

Non una, ma due le donne corteggiate da Michele Buoninconti dopo l'omicidio della moglie Elena Ceste che, secondo l'accusa, sarebbe da addebitare proprio allo stesso vigile del fuoco. Nel corso della trasmissione pomeridiana di Canale 5, Pomeriggio Cinque, il giornalista e direttore del settimanale Oggi, Giangavino Sulas, ha svelato in anteprima alcune news inedite ma a sua detta assolutamente certe secondo le quali Michele Buoninconti, dopo l'omicidio di Elena Ceste si sarebbe già messo alla ricerca di una nuova moglie.

L'uomo avrebbe corteggiato nel corso del 2014 ben due donne, una calabrese con la quale il vigile del fuoco aveva scambiato una serie di sms piuttosto eloquenti ed un'altra donna dell'astigiano. Le news sulla seconda donna sarebbero state confermate da fonti attendibili, a detta di Sulas, nonostante non sia ancora trapelato nulla sul suo conto da parte dei media.

Ancora news sul giallo di Elena Ceste giungono dopo un interrogatorio di circa un'ora e mezza nel corso del quale Michele sarebbe stato sentito dal gip nel carcere di Quarto d'Asti dove l'uomo è in carcere dallo scorso giovedì.

Solo nel pomeriggio di oggi sono iniziate a trapelare alcune informazioni in merito allo svolgimento dell'interrogatorio. Michele non si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma anzi ha risposto a tutte le domande poste dal gip Giacomo Marson, negando tuttavia le accuse. A rivelarlo il suo legale, Chiara Girola, che entrando nel carcere in attesa dell'interrogatorio ai giornalisti ha smentito la news secondo cui Michele avrebbe chiesto subito la Bibbia, commentando con un secco: "Non mi risulta".

Per le ulteriori e future novità sul caso di Elena Ceste, vi consigliamo di cliccare sul tasto "Segui" in cima alla news per non perdere i prossimi aggiornamenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto