Una voragine lunga più di venti metri e 380 persone costrette ad abbandonare le loro dimore. Ben quattro palazzi sono stati fatti sgomberare dai vigili del fuoco e dai tecnici del comune di Napoli, dopo gli opportuni controlli. È accaduto in territorio partenopeo in quartiere Pianura, via Campanile; ancora una volta la città si è ritrovata a fare i conti con i danni provocati dalla pioggia caduta incessantemente per tutta la notte. Il fatto era già successo mercoledì scorso quando un veicolo per la raccolta dei rifiuti era sfortunatamente finito in un'altra voragine, ed in seguito recuperato grazie all'ausilio di alcune gru.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Stavolta l'allarme è scattato durante la notte, la zona era già stata transennata, ma le ulteriori piogge hanno provocato un altro cedimento; intanto sono stati bloccati i transiti dei treni della Cumana.

I tecnici dell'Enel, della Napoletangas e dell'acquedotto municipale stanno lavorando per monitorare ulteriormente la situazione. Intanto i cittadini accusano le istituzioni per i mancati provvedimenti, in quanto tutto ciò, essendoci già stato precedentemente il sinistro, poteva essere evitato.

Ad ogni modo il maltempo imperversa in tutta Italia, da nord a sud. A Valmasino (Sondrio), alcuni scialpinisti colti di sorpresa dalla caduta di slavine, hanno trovato rifugio in una grotta e da lì hanno lanciato un allarme; le squadre del soccorso alpino stanno cercando di raggiungerli ma non è semplice, in quanto l'elicottero, a causa del maltempo, non può partecipare alle operazioni di soccorso. Dall'altro lato del Paese, in provincia di Palermo, si è abbattuto un violento nubifragio che ha provocato frane e smottamenti; a causa di ciò alcuni comuni sono rimasti isolati.

I migliori video del giorno

Venti di burrasca su Marche ed Emilia Romagna, e l'allerta meteo riguardo il maltempo durerà fino a questa sera. C'è da dire che non è solo la nostra penisola a subire danni meteorologici, in quanto in queste stesse ore anche l'America sta facendo i conti con un'andata di freddo eccezionale.