Annuncio
Annuncio

Continua ad aggravarsi la posizione di Veronica Panarello, arrestata con l'accusa di omicidio del figlio Loris Stival: la donna, attualmente rinchiusa nel carcere di Agrigento, insiste nel sostenere la propria innocenza ma, giorno dopo giorno, gli elementi a suo carico si fanno sempre più numerosi e comprovanti la sua colpevolezza. Vi abbiamo parlato, ieri, di sei indizi che stanno portando gli inquirenti a convincersi che sia proprio Veronica la responsabile del delitto: oggi, il settimanale 'Giallo' porta alla luce un altro importante elemento che potrebbe dare un'ulteriore svolta al caso.

Stiamo parlando di uno degli interrogativi più importanti legati a quella tragica mattina del 29 novembre: Veronica Panarello accompagnò a scuola Loris oppure no?

Loris Stival: Veronica Panarello non accompagnò il figlio a scuola, arrivano le prove

Come sappiamo, Veronica Panarello ha sempre sostenuto di aver accompagnato a scuola Loris quella mattina e di esserlo andato a prendere, come tutti i giorni, all'orario di uscita. Invece, secondo 'Giallo', ci sono le prove che questa versione dei fatti non corrisponde alla verità. Infatti, il settimanale racconta che se la donna avesse realmente portato Loris a scuola, avrebbe dovuto 
proseguire dritto con la macchina. Invece, le telecamere hanno ripreso l'automobile della Panarello mentre gira a sinistra da Via Roma a Via Conte Rosso Amadeo, in direzione ludoteca: lì avrebbe lasciato il fratellino di Loris.

Non ci sarebbe soltanto una telecamera ad aver ripreso questo 'cambio di direzione': infatti, anche un'altra registrazione video smentisce l'alibi di Veronica, si tratta esattamente della telecamera posizionata in via Caucana che ha ripreso l'auto della donna mentre cambia percorso verso la ludoteca. Ecco, dunque, arrivare le prove che testimonierebbero che quella mattina del 29 novembre, Veronica Panarello non portò Loris a scuola. Una ricostruzione dei movimenti della donna che indurrebbe gli inquirenti a pensare che la mamma del povero Loris Stival possa essere veramente la responsabile dell'atroce delitto. Un altro interrogativo importante a cui si dovrà rispondere: Veronica avrebbe agito da sola oppure esiste un complice?