Nonostante la chiusura "ufficiale" delle indagini, continuano ad arrivare dichiarazioni e testimonianze sul caso di Yara Gambirasio. Ultime notizie rivelano, infatti, come a parlare sia stato il vicino di casa di Bossetti, il padre di quella Ilaria Gambirasio che, per uno strano scherzo del destino, si trovava ad abitare proprio accanto alla casa di colui che è stato indicato come l'assassino della ragazzina di Brembate di Sopra. Un altro elemento che è da tenere presente riguarda la decisione dei pm che hanno richiesto il rinvio a giudizio per l'indagato di non formalizzare l'accusa di sequestro di persona.

Pubblicità

Cosa significa questa decisione? Probabilmente si sta facendo avanti l'idea che Bossetti avesse avuto già modo di conoscere la piccola Yara, prima della scomparsa e della morte.

Yara Gambirasio, ultime news 27-03: le dichiarazioni del vicino di casa su Bossetti

Le ultime notizie sul caso di Yara Gambirasio riguardano le dichiarazioni che ha rilasciato il vicino di casa di Bossetti alla rivista Giallo. Si tratta di Walter Gambirasio, il padre di Ilaria, omonimo della famiglia che ha avuto il gravissimo lutto.

L'uomo ha detto chiaramente che non si fidava di lui e che era una persona che non gli piaceva in nessun modo, anche se non avrebbe mai immaginato che Massimo Bossetti potesse essere veramente un mostro e un assassino come lo stanno dipingendo. Quando, poi, ha saputo che il muratore di Mapello aveva visitato il profilo della figlia, ha compreso di averla scampata, che l'uomo avrebbe potuto fare a sua figlia quello che ha fatto alla povera Yara, anche perché, come rivelato dalla perizia informatica, Bossetti aveva una passione insana per le ragazzine.

Pubblicità

Yara Gambirasio, ultime news 27-03: la ragazza conosceva già Bossetti?

Massimo Bossetti dovrà affrontare il processo per l'uccisione di Yara Gambirasio con l'accusa di omicidio aggravato e di calunnia nei confronti di un compagno di lavoro. Le ultime notizie rivelano come all'indagato non sia stata formalizzata dai pm l'accusa di sequestro di persona: per quale motivo? si ritiene, evidentemente, che Yara Gambirasio conoscesse quello che viene indicato come il suo aguzzino, probabilmente perché lo stesso Massimo Bossetti aveva avuto modo di conoscerla quando si trovava a Brembate di Sopra e girava con il suo furgone nei pressi della palestra.

C'è anche la testimonianza, ritenuta attendibile dagli inquirenti, di una donna che ha sempre sostenuto di aver visto i due insieme in auto alcuni mesi prima della tragedia.

L'udienza preliminare è stata fissata per il 27 aprile e si svolgerà dinanzi al giudice Ciro Iacomino: si dovrà decidere per il rinvio a giudizio di Bossetti. È tutto con le ultime news sul caso di Yara Gambirasio. Per ricevere aggiornamenti sui casi di cronaca nera, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.

Pubblicità