Le ultime notizie sul caso di omicidio di Yara Gambirasio provengono dalla chiusura delle indagini ad opera del pm Letizia Ruggeri. Per Massimo Giuseppe Bossetti è giunta l'accusa di omicidio volontario aggravato e di calunnia nei riguardi di un collega che l'uomo aveva indicato come possibile soggetto da porre sotto indagini. Le aggravanti che sono state contestate all'uomo sono due: le sevizie e la crudeltà nel commettere l'omicidio e l'aver approfittato delle circostanze ambientali. Intanto, trapelano altri elementi di accusa che erano rimasti "segreti" e il più importante di tutti riguarda una conversazione in carcere tra l'uomo e la moglie.

Ecco le ultime notizie sul caso di Yara Gambirasio, aggiornate al 1 marzo.

Yara Gambirasio, ultime notizie 01/03: Bossetti potrebbe ricevere l'ergastolo

La chiusura delle indagini sul caso di omicidio di Yara Gambirasio confermano che il sospettato resta uno solo, Massimo Giuseppe Bossetti. Le ultime notizie rivelano che l'uomo potrebbe rischiare l'ergastolo e questo è dovuto soprattutto ad una aggravante: un omicidio commesso con l'aggiunta delle sevizie e della crudeltà può portare, nel codice penale italiano, anche alla richiesta di ergastolo da parte della pubblica accusa. L'elemento che si aggiunge, come già accennato, è quello delle circostanze ambientali: l'aggravante contro Bossetti è che lui avrebbe approfittato del "tempo", cioè ore serali e notturne, del luogo, cioè spazi isolati, e delle circostanze cosiddette di "persona", cioè un uomo adulto contro un'adolescente.

I migliori video del giorno

Yara Gambirasio, ultime notizie 01/03: il colloquio in carcere tra Bossetti e la moglie

Gli elementi probanti per l'accusa a Giuseppe Massimo Bossetti per l'omicidio di Yara Gambirasio sono di vario genere e ne trapelano in continuazione di nuovi: l'ultimo sarebbe quello riguardante un colloquio in carcere tra l'accusa e la moglie. La circostanza si colloca quando sono state rese note le immagini delle telecamere che riprendono il furgone di Bossetti nei pressi della palestra: la moglie gli dice "Tu eri lì" e gli chiede perché aveva girato per circa tre quarti d'ora in quella zona, lo accusa inoltre di ricordare tutto quello che ha fatto quel giorno tranne questa circostanza. Infine, gli chiede perché non vuole dirle cosa ha fatto quella sera e a che ora è tornato a casa, lei infatti non lo riesce proprio a ricordare. L'unica risposta di Bossetti sarebbe stata un "non lo so" accompagnata dal rammarico di non poterlo spiegare. Altre circostanze trapelate riguardano una strana "gita" che l'uomo fece nel luogo del ritrovamento del cadavere in compagna della moglie che ne rimase oltremodo stupita.

A questi elementi si aggiungono quelli già raccolti, dalla prova del DNA alle immagini delle telecamere, ai residui di fibre del furgone di Bossetti sui leggins dell'adolescente alle abitudini sul web dell'uomo. È tutto con le ultime notizie sul caso di Yara Gambirasio, news aggiornate al 1 marzo. Se volete ricevere aggiornamenti su questo e altri casi di cronaca nera, il suggerimento è cliccare su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.