Questa sera a Quarto Grado su Rete 4 si torna a parlare della scomparsa di Guerrina Piscaglia, della quale non si hanno più notizie dal 1 maggio 2014, praticamente un anno. Se due settimane fa si è appurato che i resti umani, ritrovati nel cimitero di Sestino (Arezzo), non erano della donna, ora c'è un'altra importante novità. Ieri, giovedì 23 aprile 2015, è stato arrestato padre Graziano, all'anagrafe Gratien Alabi, il maggiore indiziato per la scomparsa di Guerrina. L'accusa a carico del religioso è quella di omicidio e occultamento di cadavere.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Ricordiamo che il 25 aprile scadeva il termine del divieto di espatrio, e l'uomo poteva lasciare liberamente il nostro Paese, ma ora è arrivato il provvedimento di arresto da parte del giudice.

Padre Graziano si trovava a Roma, in una località ai più sconoscita, ma dopo la decisione del giudice, i carabinieri sono andati a prenderlo, per condurlo nel carcere di Arezzo. I tabulati telefonici provano che c'è stato un numeroso scambio di sms tra Guerrina e padre Graziano, anche in corrispondenza del periodo in cui lei è scomparsa. Ci sarebbe anche la testimonianza di una bidella, secondo la quale il sacerdote avrebbe ucciso Guerrina perché aspettava un figlio da lui. Il caso di Guerrina Piscaglia non è l'unico di cui si tratterà oggi a Quarto Grado, infatti si tornerà anche su quello di Yara Gambirasio, con documenti esclusivi e nuove testimonianze.

Ci si interroga sul destino di Massimo Giuseppe Bossetti, a tre giorni dall'udienza preliminare che deciderà sul suo rinvio a giudizio, in quanto, le prove a suo carico, lo inchioderebbero come responsabile del delitto della giovane di Brembate.

I migliori video del giorno

E ci sono novità anche a riguardo la vicenda della morte del bambino di otto anni, Loris Stival, avvenuta il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. Scopriremo di che novità si tratta, nella puntata di oggi di Quarto Grado. Infine, gli ultimi aggiornamenti sui due fidanzati uccisi un mese fa a Pordenone, Trifone Ragone e Teresa Costanza. Vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui", sull'autore dell'articolo.