Davide Di Martino, ex fidanzato di Irene Forcardi, è stato arrestato qualche giorno fa perché accusato della morte dell'ex commessa. Un testimone attendibile infatti lo avrebbe visto trascinare il sacco dove furono messi i resti della povera vittima, che in vita aveva già subìto diversi maltrattamenti da parte del Di Martino. Quest'ultimo ha sempre dichiarato di aver perso di vista Irene, di non averla più vista; aveva in passato affermato che i due avevano fatto l'amore poco prima della scomparsa della donna e che tutto sembrasse andare bene.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La mamma di Irene, sapeva invece che il giorno della scomparsa della figlia, quest'ultima doveva proprio andare a casa del suo presunto carnefice.

Il prezioso contributo di Ercole Rocchetti

L'inviato del noto programma Rai Chi l'ha visto, Ercole Rocchetti, è riuscito ad intervistare il Di Martino dopo il ritrovamento del corpo di Irene Focardi.

Rocchetti ha chiesto al suo intervistato il perchè avesse preso delle pillole minacciando di farla finita dopo tre giorni dalla scomparsa di Irene, questa è stata la risposta: "Le pillole non le ho assunte quella sera, ho cominciato la sera stessa della scomparsa di Irene. Lei era andata via ed io mi ero ripromesso di dimenticarla, magari con l'ausilio di queste pasticche , a furia di bere e di ingerire pasticche ho passato tre-quattro giorni in piena amnesia. Dormivo, mi risvegliavo, mangiavo e bevevo qualcosa, solo questo ricordo".

A questo punto Rocchetti ha chiesto al Di Martino come la polizia in che condizioni avesse trovato lui stesso entrando a casa sua per le opportune ispezioni il giorno della scomparsa di Irene, ecco cosa ha risposto: "I poliziotti mi hanno trovato collassato, farneticavo e non sapevo, né ricordo, quello che dicevo in quel momento".

I migliori video del giorno

Il giornalista ha poi domandato a Di Martino se nelle sue "farneticazioni" avesse menzionato qualcosa riguardo la scomparsa della Focardi, l'uomo ha affermato: "Beh, io avrei detto in quel momento che Irene era morta, ma se l'ho detto era in maniera simbolica, in quanto con me Irene aveva chiuso. Irene era morta dentro di me, perché non ne potevo più di quella donna". Rocchetti ha fatto poi notare al Di Martino che gli inquirenti avevano interpretato alla lettera le sue parole, egli ha risposto: "La polizia ha ispezionato tutta la mia abitazione in ogni parte e non ha trovato nulla". Un'intervista con risposte un pò surreali e sconclusionate da parte di Davide Di Martino, ma fatto sta che quest'uomo si trova al momento in carcere. Come già detto il Di Martino aveva più volte picchiato la sua ex-compagna e per tale fatto era stato varie volte denunciato da Irene, tanto da farlo condannare agli arresti domiciliari. Di Martino è stato inoltre condannato per oltraggio al pubblico ufficiale.