Jason Kenney, Ministro della Difesa Nazionale canadese, ha comunicato su Twitter che l'esercito Canadese ha condotto con successo il suo primo attacco aereo in Siria insieme ai partner della coalizione. L'obiettivo è sempre l'Isis. Più precisamente, il bombardamento aereo è avvenuto nel nord-ovest della Siria, nei pressi di Raqqa (quartier generale dell'Isis in Siria). L'obiettivo è stata una ex base militare siriana occupata fino ad oggi dai miliziani dello Stato Islamico.



L'attacco canadese ha impiegato due CF-18 utilizzando munizioni a guida di precisione.

Al bombardamento hanno partecipato un totale di 10 aerei di cui sei degli Stati Uniti. La notizia, divulgata dalla Global News e confermata dal ministro della Difesa canadese Jason Kenney, afferma che le forze della coalizione a guida Usa hanno deciso di sferrare l'attacco alla base militare occupata dai jihadisti solo dopo aver constatato il fatto che le forze governative siriane non erano più in grado di lanciare la propria offensiva contro l'Isis.



Il ministro canadese Jason Kenney ha affermato che questo primo bombardamento operato dal Canada vuole essere la dimostrazione della volontà ferrea del Governo di combattere fino in fondo ogni minaccia del terrorismo contro il Canada e promuovere la sicurezza e stabilità internazionale. Il Canada, a onor del vero, era già militarmente attivo con bombardamenti aerei contro lo Stato Islamico in Iraq. Tuttavia, questa è la prima volta che gli aerei militari canadesi partecipano ad una campagna di bombardamenti in Siria



L'estensione dell'area attacata dal Canada è avvenuta dal momento in cui la Camera dei Comuni ha votato per l'estensione delle operazioni militari canadesi contro lo Stato Islamico anche in Siria e Iraq.

Oltre all'estensione spaziale dell'azione militare, una votazione parlamentare avvenuta la scorsa settimana ha stabilito l'estensione anche temporale della partecipazione militare canadese fino a marzo del 2016. L'opposizione ha più volte stigmatizzato il governo conservatore sul tema degli attacchi aerei in Siria. I conservatori hanno risposto che il Canada ha il dovere di agire contro l'Isis. L'Isis continua a instaurare la propria presenza in Siria.

Segui la nostra pagina Facebook!