Giovedì 14 maggio è stato presentato a Cagliari, nel corso di una conferenza stampa in Comune, il fitto programma della Queeresima 2015: il progetto curato e organizzato dall'Associazione ARC che, per il quarto anno consecutivo, prenderà il via in occasione della Giornata mondiale contro l'omofobia e si concluderà sabato 27 giugno con il Sardegna Pride 2015. Quaranta giorni di eventi e iniziative su tutto il territorio isolano, con lo scopo di contrastare l'omofobia e la transfobia promuovendo i diritti e la cultura delle persone lesbiche, gay, bisex, trans e queer.

Fiaccolata contro l'omofobia e la transfobia

Anche quest'anno, gli eventi legati alla Queeresima si apriranno con la tradizionale fiaccolata organizzata alla vigilia della Giornata mondiale contro l'omofobia, che si celebra in tutto il mondo il 17 maggio.

Sabato 16 maggio, dalle ore 20.00, centinaia di persone (eterosessuali e omosessuali) attraverseranno il capoluogo della Sardegna, con un corteo che partirà proprio dal cuore di Cagliari e passerà tra le zone più frequentate della città: da piazza San Giacomo a piazza Costituzione, proseguendo per piazza Dettori, via Sant'Eulalia, via Baylle e piazzetta San Sepolcro. Un evento di forte impatto emotivo, in cui non mancheranno interventi e spunti di riflessione volti a ricordare le tante, troppe vittime delle violenze omo-transfobiche; anche in un paese occidentale come l'Italia, ancora privo di una legge contro l'omofobia che contrasti in modo efficace le discriminazioni e le aggressioni ai danni delle persone omosessuali e transessuali.

Dalla Queeresima al Sardegna Pride 2015

Dalla Giornata mondiale contro l'omofobia prenderà dunque il via un calendario denso di appuntamenti, che per quaranta giorni consecutivi toccherà alcuni dei più importanti centri dell'isola (Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, Carbonia, Orani e Tortolì), con una serie di iniziative politiche e culturali (mostre, incontri, seminari, dibattiti, spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche) finalizzate a promuovere i diritti delle persone omosessuali, bisessuali e transessuali.

I migliori video del giorno

Il tema della Queeresima 2015 ruoterà intorno al profondo e complesso quesito 'Chi siamo?': "Non si può pensare di chiedere pari diritti senza riflettere sul perché", è quanto ha dichiarato Carlo Cotza dell'Associazione ARC. La quarta edizione della Queeresima si concluderà infine il 27 giugno con il Sardegna Pride 2015 che, dopo la manifestazione dello scorso anno ad Alghero, tornerà a Cagliari attraversando per la prima volta le strade più importanti del centro città: da piazza Giovanni XXIII a via Roma, per dire basta all'omofobia e rivendicare i diritti negati.