Stanno continuando a ritmo incessante le indagini per cercare di scoprire la verità sul caso di Yara Gambirasio, la povera ginnasta scomparsa il 26 novembre 2010 e ritrovata morta dopo pochi giorni. Massimo Bossetti, il muratore di Mapello accusato di avere assassinato la ragazzina, sarà a processo il prossimo 3 luglio. Il carpentiere, assisitito dal suo avvocato, Claudio Salvagni, continua a ribadire di essere assolutamente innocente, ma continuano ad emergere dettagli che vanno inevitabilmente a compromettere la sua posizione; pochi giorni fa sono emerse delle intercettazioni shock sui dialoghi di Massimo Bossetti con la moglie Marita Comi in carcere.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Nelle ultime ore, come riporta il sito "Urbanpost", che da lungo tempo si occupa di questo complesso caso, sono spuntati altri dettagli sconvolgenti che potrebbero portare ad una svolta molto importante nelle indagini.

Ecco tutte le ultime indiscrezioni.

Ultime news Yara Gambirasio, nuove rivelazioni shock di Massimo Bossetti: è svolta?

Le intercettazioni riportano altri dettagli sulle conversazioni che il muratore di Mapello ha avuto in carcere con la moglie Marita Comi. La consorte chiede a Bossetti se sia in possesso del numero di telefono di Yara Gambirasio; Marita Comi crede infatti che il marito si sia innamorato perdutamente della ragazzina. Bossetti, però, nega tutto. Il carpentiere confida poi alla moglie quanto riportatogli dal suo legale, Claudio Salvagni: Yara Gambirasio sarebbe stata spogliata, torturata e tagliuzzata, ma non violentata. Si tratta di parole che potrebbero rivelarsi molto importanti per gli inquireti; come mai, infatti, l'imputato ha fatto queste dichiarazioni alla moglie? Perchè ha delle immagini così precise di quanto accadde il 26 novembre di cinque anni fa?

Ultime news Yara Gambirasio, nuovo particolare inquietante: qualcosa non torna

Durante i dialoghi in carcere con la moglie, Bossetti ha fatto luce sul possibile movente dell'omicidio, rivelando un particolare davvero molto inquietante; rivolgendosi a Marita Comi, il carpentiere afferma: "Hanno assassinato Yara per una vendetta al padre Fulvio".

I migliori video del giorno

Si tratta di parole agghiaccianti sulle quali gli inquirenti si stanno interrogando. Perchè qualcuno avrebbe dovuto vendicarsi del papà della ragazzina? Qualcosa non torna.