L'astronauta italiana Samantha Cristoforetti, ribattezzata 'Astro Samantha', ha rilasciato la sua prima intervista dopo il rientro sulla Terra. Come è noto a tutti, la Cristoforetti è un Capitano dell'Aeronautica Italiana ed è stata la prima donna del nostro Paese ad andare nello spazio e rimanerci per quasi sette mesi.

Mi mancava tanto fare una doccia

Nel corso dell'intervista, Samantha ha voluto svelare quello che più gli mancava nello spazio e con estrema naturalezza ha dichiarato: 'il mio sogno era quello di fare la doccia'. Ora però ha anche molta nostalgia di fluttuare nello spazio, era una situazione psico fisica alla quale si era stabilmente abituata, adesso invece ha nostalgia dell'assenza di gravità.

Questo particolare è stato il primo problema riscontrato al rientro sulla Terra; l'astronauta infatti ha detto di aver avuto problemi con l'impatto terrestre, legato alla gravità: 'Mi semrava di pesare cinquecento chili', naturalmente tutti i muscoli si sono dovuti riadattare alla nuova condizione, a partire dalla pianta dei piedi sino al fondo schiena: 'in sette mesi non mi sono mai seduta', ha continuato Astro Samantha: 'neanche quando andavo in bagno, adesso mi sembra tutto più complicato'.

Il corpo si deve riadattare

Samantha ha sottolineato che molte parti del corpo devono riadattarsi, in quanto sono state 'a riposo' per lungo tempo ed ora devono ricominciare a faticare, ci vorrà sicuramente del tempo per ritornare alla normalità. Quando le è stato chiesto in che modo gestirà l'inevitabile notorietà, l'astronauta ha dichiarato: 'Siamo astronauti non celebrità', questa affermazione l'ha ripetuta un paio di volte ed ha anche voluto precisare, che gli appuntamenti in scaletta non saranno certamente decisi da lei.

I migliori video del giorno

Adesso tutti cercheranno di intervistarla, di farsi raccontare i particolari di questi 199 giorni e sette ore di orbita, un vero e proprio record, dovuto anche ad un prolungamento tecnico imprevisto. Samantha non è rientrata però volentieri sulla Terra: 'Quando si avvicinava la data del rientro, non mi sentivo ancora pronta a staccarmi dal quel mondo speciale che è l'Iss'. Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli, oppure su questo argomento, clicca sul bottone "Segui" vicino al mio nome ad inizio articolo.