Annuncio
Annuncio

Ci sono fatti di cronaca che sono 'alieni' a qualsiasi spiegazione convenzionale, fatti che si susseguono da decenni ma che sono praticamente sconosciuti alla maggior parte della gente, fatti che entrano di diritto nel mondo dell'inspiegabile.

Uno di questi è il cosiddetto fenomeno delle mutilazioni misteriose di bestiame (M.A.M.). Il primo caso documentato a livello mediatico risale al 9 settembre 1967, quando fu trovato vicino Alamosa, Colorado, un cavallo di tre anni, di nome Lady, con testa e collo scuoiati, con tagli netti e senza alcuna traccia di sangue.

Le mucche le più colpite

Da quel momento, i capi di bestiame misteriosamente mutilati si sono moltiplicati in ogni parte del mondo, colpendo soprattutto le mucche. Quando accade una mutilazione di questo tipo, generalmente vengono asportati determinati tipi di organi, tra i quali tiroide, genitali e altre zone circostanti, in modo chirurgico come se fosse stato utilizzato una sorta di bisturi con laser.

L'ultimo di questi episodi, come riporta il quotidiano online The Western Producer del 18 giugno 2015, ha coinvolto una famiglia di agricoltori della provincia canadese dell'Alberta. Qui, Keren Farquharson, che vive vicino Madden a nord ovest di Calgary, il giorno 6 giugno 2015 fa una macabra scoperta. Trova una mucca, appartenente a suo fratello, morta mutilata a cui mancavano un occhio, una mammella, la vagina e l'utero. Tutti completamente rimossi in modo preciso

Allerta alla polizia locale

Una volta fatta questa scoperta, è stata immediatamente allertata la polizia locale RCMP e i responsabili della Alberta Rural Crime Watch che, per voce del suo presidente Trevor Tychowsky, fa sapere che casi similari senza alcuna spiegazione convenzionale si erano già verificati nella zona in passato.

A livello globale, vista l'apparente anomalia dei casi, se ne è occupata anche la FBI (Federal Bureau of Investigation), la quale non ha mai escluso alcuna ipotesi, nemmeno quella di attacchi di UFO.

Sebbene non ci sia alcuna apparente connessione tra UFO e mutilazioni misteriose di bestiame, ci sono casi in cui alcuni testimoni avrebbero avvistato, qualche ora prima del ritrovamento di carcasse di bestiame mutilato, alcune luci misteriose nei pressi del terreno o veri e propri oggetti volanti strutturati in perlustrazione ravvicinata nelle zone circostanti.

In Italia, il CUN (Centro Ufologico Nazionale) ha in archivio alcuni casi del genere, ma essendo casi molto delicati, e dove non è presente alcuna 'causa-effetto', si preferisce non collegare, in modo concreto e incontrovertibile, questi fatti alla presenza di UFO 'colpevoli' di mutilare il bestiame, in attesa di una conferma definitiva e inequivocabile.

Nel frattempo, si continua ad indagare...