Il maltempo non fa distinzione tra alta velocità e regionale così ieri, la pioggia torrenziale che ha colpito Firenze ha interrotto entrambe le linee che dal capoluogo toscano portano fino a Roma. I treni ad aver registrato un ritardo di oltre 90 minuti sono stati decine. Il guasto più grave, ovvero quello che ha fatto sospendere la circolazione, c'è stato tra la stazione di Firenze Campo di Marte e quella di Rovezzano. Il vento, poi, ha contribuito a invadere i binari con i rami degli alberi e le tegole portate via ai tetti delle abitazioni. A luglio, dopo settimane di caldo intenso, la stessa violenta pioggia aveva colpito la provincia di Venezia.

In quarantacinque minuti, ha fatto sapere il Comune con un tweet, sarebbero caduti 35 millimetri di pioggia. A causare i disagi sarebbe stata la caduta di un pilone dell'elettricità. Le raffiche di vento, invece, avrebbero raggiunto (e in certi casi superato) i cinquanta chilometri orari. Travolti dal maltempo, i treni che avevano già intrapreso il viaggio sono stati fatti rientrare nella stazione più vicina. Alcuni convogli diretti a Roma sono stati dirottati sulla linea tirrenica, passando per Pisa mentre i treni partiti da Roma hanno fatto rientro nella Capitale.