Una pantera a piede libero già da due settimane, si sta rivelando difficile da catturare. In molti a credere che la pantera sia vegetariana in quanto le trappole a base di carne disseminate non sono state neanche toccate. Le succulente bistecche disposte dai veterinari presso la riserva Torbiere del Sebino in Lombardia, non hanno attirato l'animale che si pensa essere sfuggito da una collezione privata. La pantera probabilmente ha sempre vissuto in cattività ed è stata alimentata con un menù a base di cibo secco, se così fosse basterebbe cambiare le esche.

Cucciolo da 40 kg vegetariano

Il parco è stato chiuso il mese scorso quando un camionista ha registrato il primo avvistamento della bestiola, mentre stava facendo rifornimento di carburante, definendolo una 'grande felino con gli occhi arancioni'.

La ricerca, che ha coinvolto anche la polizia locale, regionale e militari, in combinazione con la chiusura della riserva naturale, ha finora un costo di € 10.000. Il presidente del parco Edilberto Rinaldi ha detto: 'Mi sento un ostaggio! Mi sarebbe piaciuto andare in vacanza in questo fine settimana, ma ricevo 100 chiamate al giorno di avvistamenti, sono stufo. Fin ora sono 18 gli avvistamenti confermati dalla popolazione residente nelle vicine città di Provaglio, Corte Franca e Iseo.' La presenza della pantera è confermata dalle riprese delle telecamere comunali ove appare un cucciolo nero e molto felino, apparentemente di sei-dieci mesi, lungo circa un metro e venti, fra i 30 e i 40 kg. 

Chiusura a tempo indeterminato

Centinaia di altre chiamate si sono rivelate invece falsi allarmi, niente di più che cani e gatti domestici neri.

I migliori video del giorno

Un evento dedicato ai bambini nella piazza centrale di Provaglio è stato annullato dal sindaco nel timore di un attacco da parte del grande gatto; un elicottero chiamato in seguito ad un avvistamento non ha trovato nulla. La riserva resterà chiusa almeno fino al 20 agosto, secondo un comunicato pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale. La riserva naturale è considerata una zona di importanza internazionale.