Padre Graziano Alabi (45 anni) ha mentito di nuovo, l'ennesimo alibi del prete congolese accusato di aver ucciso Guerrina Piscaglia (50), è stato prontamente smontato. Il sacerdote ha infatti dichiarato che il giorno in cui la donna è scomparsa da Ca' Raffaello (Arezzo), egli si sarebbe trovato a casa di un'anziana. A smentire il parroco sono stati i parenti della signora, che hanno affermato: "Ricordiamo bene quel giorno, in casa c'eravamo anche noi e Padre Graziano non è mai arrivato". Intanto gli inquirenti hanno abbandonato le ricerche nel cimitero di San Gianni a Sestino, ove, intorno allo scorso periodo periodo pasquale, erano stati fatti dei sopralluoghi per cercare i presunti resti della donna.

Tornando alla posizione del prete, quest'ultimo contava forse sul fatto che l'anziana donna è morta 4 mesi fa, ergo, non avrebbe mai potuto contraddire la sua nuova versione dei fatti.

Padre Graziano, cosa nasconde?

Ricordiamo che al momento, non vi è alcuna prova schiacciante nei confronti del sacerdote, però molti sono gli indizi contro di lui. L'uomo è accusato non solo di aver eliminato fisicamente Guerrina, ma anche di averne occultato il corpo. Che ci fosse una relazione tra i due sembra oramai certo, in quanto uno degli ultimi sms ( di argomento amoroso) della donna prima di sparire è stato rivolto proprio al religioso. Padre Graziano, nel corso delle innumerevoli difese verso la sua persona, ha menzionato varie volte un non ben identificato "Zio Francesco", fantomatico personaggio che, a suo dire, sarebbe il vero rapitore di Guerrina.

I migliori video del giorno

Scomparsa da più di un anno

Dal primo Maggio 2014, non si hanno più notizie della donna, è come se fosse scomparsa nel nulla. Gli inquirenti sono convinti più che mai, che sia morta, ma il corpo non è stato ancora ritrovato. Quel giorno, Guerrina era uscita di casa dopo il pranzo, la 50enne abitava assieme a suo marito Mirco ed al figlio Lorenzo. Da quì inizia il mistero. Graziano però smentisce qualsiasi relazione amorosa con Guerrina, dichiarando peraltro una sua presunta impotenza, ma ciò è tutto da dimostrare.