Il mare ha sempre affascinato per la sua immensità, stuzzicando da secoli l'uomo che ha intrapreso avventure per rivelarne i misteri e gli orizzonti. Del resto, l'America è stata scoperta proprio grazie a un avventuriero nostrano, il grande Cristoforo Colombo. Sebbene per puro caso, dato che come noto era intenzionato a raggiungere le Indie. Il mare ha anche sollecitato la fantasia popolare, con l'esistenza di dei, mostri e personaggi fiabeschi, come Tritoni o Sirene. Ma anche il lago non scherza, si pensi ad esempio al mitico mostro di Lockness nell'omonimo lago scozzese. Proprio in un lago della Polonia è stato rinvenuto un essere strano, con tanto di video e foto che dovrebbero, almeno in teoria, dimostrare la veridicità dei fatti.

Tritone, scena di un film o una bufala?

In un video si vede una squadra di uomini vestiti con una tuta bianca, simile a quella utilizzata per le zone contaminate da scorie nucleari, prelevare da un lago un essere strano. Metà uomo e metà pesce. Molto simile a un Tritone, che nella mitologia greca è il figlio di Poseidone, il dio del mare e della nereide Anfitrite. Secondo le descrizioni, Tritone aveva un corno di conchiglia che col suo suono calmava le tempeste e annunciava l'arrivo del dio del mare. Con il nome di Tritone si identificano varie divinità marine minori. Ma, ovviamente, c'è anche chi sospetta che si tratti del set di un film o semplicemente di una bufala di un gruppo di persone che vuole prendere in giro con una burla. Quale sarà la verità?

Qualche giorno fa, intanto, vi abbiamo parlato di un altro mostro rinvenuto dal mare, questa volta in Giappone, a Fukushima, al largo dell'isola di Honshu, vicino a Hokkaido.

I migliori video del giorno

Trattasi di un gigantesco esemplare di pesce lupo, in genere lungo al massimo 112 centimetri, ma quello pescato arriva addirittura a due metri. La foto è stata postata da uno di loro su Twitter, Il giovane Hirasaka Hiroshi, che viene ritratto tenere a fatica l'animale gigante. Suscitando molto clamore. Anche qui si teme la bufala, ma anche l'effetto delle radiazioni nucleari.