Luigi Rispoli, presidente cittadino di Fratelli d'Italia giudica i 50 uomini promessi da Alfano una cosa ridicola per l'esiguità del numero, ma precisa che anche una cifra maggiore sarebbe comunque inutile a causa dei limiti che esistono. E propone di assegnare poteri speciali al Questore di Napoli, il fermo di polizia e il tribunale h24, cioè sempre in funzione per avviare i processi per direttissima. “Bisogna partire dalla consapevolezza che non ci troviamo di fronte a una situazione normale – dichiara Rispoli -, qui impera l'illegalità diffusa, non solo per i rapporti tra clan e baby gang ma per la sistematica situazione in cui versa la nostra città, per cui si commette ogni tipo di reato alla luce del giorno.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Un esempio? Ieri pomeriggio a via Sopramuro, un giovane magrebino ha cominciato a litigare con una delle tante prostitute che esercitano alla luce del giorno in quella zona. Il diverbio è diventato violento e sono accorse due auto della polizia municipale.

L'uomo alla vista degli agenti si è spogliato, nudo, e con un temperino a preso a minacciare i rappresentanti delle forze dell'ordine che non hanno potuto fare altro che chiudersi in macchina e invitarlo alla calma".

I 'bassi' della camorra

Ma è solo un episodio, si affretta a precisare Rispoli: "Succede tanto altro. Abbiamo denunciato da moltissimo tempo che c'è un fenomeno illegale che sta consentendo alla camorra di controllare il territorio anche attraverso l'acquisizione di terranei per adibirli ad alloggi per extracomunitari, fino a 150 euro a posto letto a settimana. Al Comune di Napoli, allora, abbiamo proposto un pacchetto sicurezza che includesse una anagrafe dei terranei nel centro storico. Il fenomeno si va diffondendo anche a causa del continuo arretramento delle attività produttive, per cui i bassi diventano case sovraffollate di immigrati, spesso in situazioni igieniche spaventose, anche 10 o 15 persone dentro pochi metri di superficie.

I migliori video del giorno

Questa è una situazione unica in tutto il Paese - conclude Rispoli -, e perciò richiede un contrasto con misure eccezionali, è per questo che chiediamo poteri speciali per il questore”.