Brillo al volante provoca un tamponamento a catena in viale Margherita, zona storica della città di Caltanissetta, a due passi dall'istituto "Rapisardi". Il protagonista della vicenda, un uomo di 32 anni è stato segnalato all'Autorità giudiziaria per guida sotto l'influenza di alcol. Inoltre, gli è stata ritirata la patente di guida e la carta di circolazione, mentre l'auto, una "Punto", è stata sottoposta a confisca. Sul posto, dopo una segnalazione telefonica, che faceva riferimento a un grosso incidente con feriti, arrivavano tempestivamente gli agenti della sezione Volanti che effettuavano i rilievi di rito.

La prima ricostruzione del rocambolesco incidente

Da una prima ricostruzione dell'episodio, il trentaduenne avrebbe percorso a forte velocità la stessa via, diretto al centro, ma all'altezza del "Rapisardi" non sarebbe stato più nelle condizioni di controllare la vettura, urtando una "Fiesta" in sosta, sulla destra - a bordo c'era una donna di 58 anni - che, a sua volta, finiva contro una "Seicento", parcheggiata a breve distanza.

La "Punto" carambolava, invece, sulla parte sinistra della strada, danneggiando una "Captiva" e una "Panda", pure in sosta.

Una donna trasportata al Pronto soccorso del 'Sant'Elia"

La cinquantottenne veniva trasportata, dai soccorritori del 118, al Pronto soccorso dell'ospedale "Sant'Elia", per le cure del caso. Le sue condizioni non sembrerebbero particolarmente gravi. L'uomo, invece, veniva accompagnato in questura. L'immediato alcol test fugava ogni dubbio sulle precarie condizioni psico-fisiche palesate: tasso alcolemico di 1,86 grammi per litro, abbondantemente al di sopra dei limiti tollerati. Così, dopo le formalità di rito, scattava inesorabile la denuncia. Non è la prima volta. Già in passato polizia e carabinieri sono stati chiamati a intervenire, anche nella notte, per incidenti stradali causati da automobilisti tutt'altro che lucidi alla guida.

I migliori video del giorno

Quello di questa notte - considerato il numero di auto coinvolte, cinque - può definirsi il più rocambolesco degli ultimi tempi.