Dopo la seconda ondata di maltempo, il Sannio prova a rialzarsi, ma la conta dei danni resta alta. Questa volta a pagare il prezzo più salato è stato il Fortore, zona che prende il nome dal fiume (straripato) che l’attraversa.  

In questo fazzoletto di terra - incastonato tra Campania, Puglia e Molise - è successo il finimondo, con scene apocalittiche. Ponti crollati, case danneggiate e campi coltivati spazzati via dalla furia distruttrice dell’acqua.

Qui, nelle ore drammatiche dell'alluvione, sono caduti circa 200 mm di pioggia con conseguente allagamento di tutti i paesi del circondario. Un fiume di melma e pietre che ha invaso edifici e strade, creando disagi enormi alla cittadinanza.

L'esercito nel Sannio

Nel piccolo comune di Baselice quasi tutti i ponti e collegamenti con le contrade sono saltati e molte famiglie sono rimaste isolate. Sono dovuti intervenire l’esercito e i vigili del fuoco, ma la situazione resta drammatica.

Mentre in paese a ripulire strade e seminterrati ci hanno pensato cittadini e volontari della Misericordia.

L'esercito è impegnato anche nelle altre zone del Sannio: a Paupisi (il comune che ha subito i maggiori danni) si è messa in moto la macchina del 21esimo Reggimento genio guastatori di Caserta, che ha ripristinato alcuni collegamenti stradali,  mentre con le idrovore si continua a tirare l’acqua da scantinati e abitazioni inondate.

Volontari da Marche, Toscana e Umbria

Intanto la protezione civile ha mobilitato sin da ieri le colonne mobili delle Marche, Toscana e Umbria. Con loro sono arrivati oltre 90 i mezzi (idrovore, motopompe, pale meccaniche, eccetera) messi a disposizione dei comuni colpiti.

“La valutazione del dipartimento – si legge in una nota – di fare muovere uomini e risorse è legata sia alla necessità di far giungere quanto prima sui territori colpiti gli aiuti, sia alle puntuali situazioni emergenziali in atto anche in altre regioni del centro-sud Italia, sia alle previsioni meteorologiche per i prossimi giorni”.

E sono proprio le previsione a non dare tregua. Il bollettino della protezione civile campana, diramato oggi, ha previsto pioggia e temporali anche per le prossime ore. Allerta arancione (criticità moderata), dunque, fino alle 22 di domani giovedì 22 ottobre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto