Dalla regione Calabria arriva un'altra drammatica notizia che incute terrore e panico: nella notte del 19 novembre, due malviventi hanno sparato ben 13 colpi di pistola contro le saracinesche di un negozio, il tutto è accaduto a Reggio Calabria. Per fortuna l'attività a quell'ora era chiusa e non sono stati registrati feriti.

La sparatoria

La sparatoria è avvenuta nella notte del 19 novembre a Reggio Calabria. Sembrava una serata come tutte le altre ma il silenzio è stato interrotto da due malviventi a bordo di uno scooter: i due sarebbero arrivati nei pressi dell'attività commerciale verso le ore 22 e sarebbero così entrati in azione.

Pubblicità
Pubblicità

Tredici i colpi di pistola che sono stati esplosi contro le saracinesche del negozio di frutta e verdura 'L'angolo della frutta' di Ficara. Stando alla prima ricostruzione della dinamica dell'agguato, i due avrebbero percorso via Miceli sparando ben sette colpi contro la saracinesca che si affaccia in strada. Girando l'angolo a destra, è presente la seconda saracinesca dell'attività commerciale contro cui sono stati sparati altri sei colpi. Il totale è dunque di tredici.

Tanta la paura del proprietario quando è venuto a conoscenza del fatto, ma per fortuna a quell'ora il negozio era ovviamente chiuso alla clientela.

Sul posto sono immediatamente intervenute le Forze dell'Ordine e gli agenti della Squadra Volante oltre alla Scientifica. Ad incastrare i due malviventi potrebbero essere le varie telecamere di videosorveglianza che sono dislocate nella zona. Ulteriori dettagli emergeranno comunque a breve dalle indagini delle Forze dell'Ordine che interrogheranno i proprietari per capire se hanno conti in sospeso con qualcuno.

Pubblicità

Dalle indagini infatti si risalirà non solo al movente dell'agguato ma anche ai due malviventi responsabili. In attesa di ulteriori informazioni vi invitiamo a restare connessi con le nostre news cliccando sul tasto 'Segui' posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete appena ultimato la lettura.

Leggi tutto