Città di Castello (Perugia) – Una donna dell’età di 55 anni è stata uccisa brutalmente a coltellate nella propria abitazione in località Varesina. Il figlio della donna, un ragazzo 21enne, ha dato l’allarme. Sul posto sono arrivati i militari dell’Arma dei Carabinieri. All’inizio della vicenda il giovane 21enne è stato portato in caserma ed è stato interrogato dagli inquirenti come persona informata dei fatti. Il ragazzo durante la chiamata ai soccorsi avrebbe detto di aver trovato la madre per terra in un lago di sangue.

Sul posto il PM Antonella Duchini

Il figlio della donna deceduta ha sostenuto di aver avvertito un urlo proveniente dalla cucina dell’abitazione.

Dopo essere accorso nella zona della casa in cui si trovava la madre il giovane ha trovato la madre per terra, in fin di vita. Dalle indagini degli inquirenti, non sembrano esserci segni di scasso o di effrazione nell’abitazione situata in una zona alquanto isolata. Sul luogo del delitto sono accorsi il Comandante dei Carabinieri della provincia di Perugia, Cosimo Fiore, e il Pubblico Ministero, Antonella Duchini. Nel momento in cui si è consumata la tragedia il marito della povera donna non era in casa visto che si trovava sul proprio luogo di lavoro. Il figlio maggiore, di 28 anni, non vive con i genitori. Il suicidio, tuttavia, è una pista alquanto improbabile, visto che la donna ha ricevuto ben otto coltellate. Sarebbe stato davvero difficile per la donna infliggersi un così elevato numero di colpi. 

Difficile anche dare una propria visione sul ruolo del figlio nella faccenda.

I migliori video del giorno

Al momento non può essere esclusa nessuna ipotesi e neanche quella di un omicidio a stampo famigliare. Se le indagini proseguissero verso questo senso, l’indagato numero uno potrebbe essere il figlio di 21 anni. Per continuare a seguire le principali notizie di Cronaca le news che interessano il nostro Paese, continuate a seguirci su Blasting News. Basta semplicemente cliccare il tasto “Segui” posto in alto all’articolo. Per esprimere il proprio parere sull’accaduto si può utilizzare l’apposita sezione in basso dedicata ai commenti.