I paesi più colpiti e le persone interessate dal virus sono in trepida attesa di capire le implicazioni di Zika sulla propria salute e quella pubblica. Nonostante alcuni quotidiani e agenzie di stampa internazionali nelle ultime ore abbiano scritto in merito alla possibile trasmissione del virus per vie sessuali, La Pan American Health Organization (PAHO), che monitorizza i possibili problemi di salute del continente americano e che, fra l'altro, dedica diverse notizie e una pagina dedicata al virus Zika (ZIKV) nel momento della stesura di questo articolo, non avrebbe ancora diffuso comunicati ufficiali circa la correlazione del virus e la diffusione da persona a persona. Lo stesso vale per Organizzazione Mondiale della Sanità (in inglese WHO) l'organo ufficiale delle Nazioni Unite a cui fa capo la stessa PHAO.

Pubblicità
Pubblicità

Dicembre 2013: studio sulla trasmissione sessuale del virus

Già nel dicembre 2013 il Center of Disease Control and Prevention (CDC), con sede ad Altlanta negli USA, pubblicò una relazione dello studio relativo alla potenziale trasmissibilità del virus nel documento "Potential Sexual Transmission of Zika Virus". Questo studio dettaglia un caso specifico risalente al 2008, in cui la moglie di un cittadino americano avrebbe contratto il virus Zika alcuni giorni dopo aver avuto contatti sessuali con marito, l'unico ad essere stato esposto al contagio in una zona endemica.

Pubblicità

Nella parte finale aggiunge che i risultati ottenuti sopporterebbero l'ipotesi che il virus possa essere trasmesso per via sessuale ma conclude che sarebbero necessarie ulteriori indagini a riguardo.

Utilizzo delle fonti di informazione

Sicuramente l'Organizzazione della Sanità e altri organi di studio e monitoraggio di questi importanti virus sono al lavoro da tempo, anche se con l'opportuno riserbo per garantire un'informazione corretta.

Ricordiamo l'importanza della prevenzione e come farla ma anche quali possono essere i rischi più importanti da tener presente per fare le nostre personali valutazioni su viaggi e rischi in particolari circostanze, come le donne in gravidanza. È tuttavia necessario non tener fede solo alle fonti di informazione per far fronte ad un problema medico e convincersi dei potenziali problemi.

La cosa più importante è utilizzare le informazioni per sapere come proteggersi e dove dirigersi per risolvere il problema medico.

In questo modo si eviterà di chiudersi in sé stessi, con le proprie paure e preoccupazioni e si cercheranno le strutture adatte per indagare e marginare il possibile problema sanitario che potrebbe verificarsi in ogni comunità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto