Questa è solo una delle numerose accuse di violenza sessuale che sono state mosse nei confronti di Cosby; la prima ad aver portato ad un processo. La presunta vittima si chiama Andrea Constand, all'epoca dei fatti dipendente della Temple University della quale il comico avrebbe abusato nella propria villa di Elkins Park, uno dei sobborghi della città della Pennsylvania. Il caso risalirebbe al 2004.

I suoi avvocati hanno chiesto l’archiviazione

Il processo si celebra presso il tribunale di Norristown. I legali di Bill Cosby hanno chiesto l’archiviazione per il loro assistito, ricordando un accordo siglato dieci anni or sono con l’allora procuratore distrettuale – district attoney in inglese – Bruce Castor, secondo il quale l’attore non andava processato per mancanza di elementi sufficienti per farlo.

Di opposto avviso è l’attuale procuratore Steven O’Neil, che, se ritenesse Cosby colpevole, potrebbe anche condannarlo a 10 anni di carcere.

Andrea Constand, che oggi ha 42 anni, vive in Canada e lavora come pranoterapeuta, dichiarò di essersi recata da Bill Cosby per avere dei consigli su come fare ad entrare nel mondo dello spettacolo. Nel corso dell’incontro, l’attore le avrebbe somministrato “tre pillole blu”, dicendo che si trattava di rimedi naturali contro lo stress, ma invece le procurarono soltanto tremori alle gambe, debolezza e poi la perdita di coscienza. Quando Andrea si svegliò, verso le 4 del mattino, avvertì dei forti dolori nella zona della vagina ed era seminuda: colui che aveva impersonato Cliff Robinson nella celeberrima serie televisiva americana Anni Ottanta – primi Anni Novanta – prodotta e diretta da lui stesso –, avrebbe prima palpeggiato e poi violentato la giovane.

I migliori video del giorno

Il comico si è difeso affermando che il rapporto era stato consenziente, ma la presunta vittima ha tra l’altro spiegato che lui allora aveva un’altra donna. Dopo essersi alzata, ha dichiarato ancora Andrea, vide Cosby in bagno che la salutava come se nulla fosse accaduto. Lei uscì da quella casa e qualche mese dopo sporse denuncia.

Questo è solo uno degli oltre cinquanta casi di violenza sessuale dei quali l’attore è stato accusato – due sono stati archiviati giorni fa – . Nel 2015 è stato arrestato dopo aver querelato per diffamazione tutte le donne che hanno detto di essere state sue vittime, ma è stato scarcerato dopo aver pagato una cauzione di un milione di dollari.