Pubblicità
Pubblicità

Con l'accordo sul nucleare iraniano in corso di attuazione ci si chiede cosa possa significare per l'Iran e il resto del mondo. Dopo l'eliminazione delle sanzioni economiche imposte da Stati Uniti,UE ed ONU, l'Iran è ora in grado di commerciare apertamente con il resto del mondo ed esportare il proprio petrolio. Sia il governo iraniano che le aziende private stanno acquistando merci e attrezzature dall'estero, il paese è ora nuovamente collegato al sistema finanziario internazionale. La speranza è che tutto questo rafforzi l'economia iraniana e migliori il tenore di vita delle persone.

Pubblicità

Aria di cambiamento in Iran

Abbracciando il sistema finanziario internazionale, l'Iran dovrà essere cauto nell'intraprendere cambiamenti di carattere economico, come privatizzazioni, deregolamentazioni e liberalizzazioni. Affidarsi a un nuovo " neoliberalismo " potrebbe funzionare ma a scapito della maggioranza della popolazione. Sicuramente l'impatto dei cambiamenti economici sulla politica iraniana sarà importante, è ipotizzabile che il governo del presidente Rouhani grazie alle riforme in agenda consoliderà la sua leadership nel paese.

Bisognerà aspettare per vedere se l'accordo sul nucleare e la fine delle sanzioni apporteranno dei miglioramenti significativi nel tenore di vita degli iraniani, ma tra la gente vige un certo ottimismo.

Le reazioni della comunità internazionale

L'accordo sul nucleare è stato ben accolto dai musulmani di fede sciita, ma al contrario la maggioranza di paesi di fede sunnita della regione, soprattutto l'Arabia Saudita, teme che la revoca delle sanzioni permetterà all'Iran di esercitare ancora più peso e minacciare i suoi vicini.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Anche Israele si è sempre opposto fermamente all'accordo, considerando lo stato sciita come una possibile minaccia nucleare, e cercando di persuadere in tutti i modi gli alleati, in primis gli Stati Uniti, a non accettare il patto. Dal canto suo l'Europa sembra aver ben accolto gli ultimi sviluppi, il fattore più interessante è quello economico grazie all'apertura al commercio e agli investimenti con l'Iran. Il presidente iraniano Rouhani ha già visitato Francia e Italia, e firmato una serie di accordi commerciali con entrambi i paesi.

In futuro probabilmente ci saranno nuove intese con altri paesi dell'Unione Europea.