Non ci sono state marce repubblicane né tanto meno la lenta e orgogliosa camminata dei leader del mondo che, all'indomani degli attacchi contro Charlie Hebdo e l'ipermercato Kosher, percorsero alcune centinaia di metri, insieme, per dire no al terrorismo. 

I colori che fanno da protagonisti in Place de la Bourse sono quelli della bandiera belga: rosso, giallo e nero. Domani però quegli stessi Belgi che negli ultimi giorni hanno tenuto vivo l'orgoglio e il ricordo delle vittime depositando fiori e scrivendo frasi di speranza coi gessetti colorati oggi non potranno marciare per dire 'no' alla paura. La marcia prevista per oggi, infatti, è stata annullata ieri dagli stessi organizzatori su richiesta delle autorità belghe.

Pubblicità
Pubblicità

E' la necessità di sicurezza che ha portato il ministero degli Interni belga Jan Jambon e il borgomastro di Bruxelles Yvan Mayeur ad avanzare la precisa richiesta di non partecipazione all'evento previsto per le 14. Il punto di raccolta doveva essere proprio Place de la Bourse, ormai diventato il simbolo del coraggio e del dolore del Belgio. 

Leggi tutto