Annuncio
Annuncio

Non mancano i colpi di scena nella tragica vicenda di cronaca che ha visto la morte della 49enne insegnante di francese Gloria Rosboch: al 19 marzo 2016 si apprende che potrebbero esserci altre donne sedotte dal fascino del bel Gabriele DeFilippi, un personaggio da romanzo capace di farsi consegnare una notevole somma dalla sua ex professoressa, alla quale aveva promesso di rifarsi una vita in Costa azzurra. Alla donna, nubile, che viveva coi genitori, non deve essere sembrato vero di andare a vivere nel paese dei suoi sogni.

Una somma importante

A Gabriele, che conosceva dai tempi delle scuole elementari, aveva affidato 187mila euro che dovevano metterlo nelle condizioni di aprire una attività molto redditizia.

Advertisement

Una donna coniugata, residente nella provincia di Pinerolo, avrebbe svelato di essere stata raggirata dallo stesso ragazzo, nel periodo tra il 2014 e il 2015, mentre Gabriele era fidanzato con Sofia Sabhou. Per avere maggiori riscontri, però, il Procuratore Ferrando deve concludere gli interrogatori. Lunedì 21 marzo 2016 sarà interrogato Gabriele DeFilippi, il quale una volta portato in carcere avrebbe tentato di togliersi la vita in modo un po' maldestro. Gloria Rosboch, secondo quanto risulta da un'email, voleva indietro i suoi soldi, frutto di sacrifici di una vita, dopo aver compreso che il giovane non dava alcun segno di voler mantenere quanto promesso.

Vestito da donna

Gabriele DeFilippi e l'amico/amante Roberto Obert si autoaccusano del crimine e questo renderà più difficili del previsto le indagini in corso.

Advertisement
I migliori video del giorno

Saranno invece da prendere "con le molle" le rivelazioni del fratellino tredicenne del ragazzo, in quanto minorenne e che tuttavia sembra conoscere molte cose. Gabriele DeFilippi in passato si era "distinto" per alcuni comportamenti anomali. In alcune occasioni, ad esempio, era stato visto vestito con abiti femminili e nelle immagini disponibili nel web si segnalano appunto diversi suoi bizzarri travestimenti che sembrano denotare una notevole inquietudine interiore. Se vi interessa restare continuamente aggiornati sugli sviluppi di questa storia, che ha turbato la comunità di Castellamonte, potete cliccare sul pulsante "segui" in alto, vicino al mio nome.