Una brutta notizia giunge dalle regione Calabria ed in particolare si tratta di un altro grave incidente. Il tutto è avvenuto nuovamente lungo la strada statale 106 in provincia di Crotone. L'impatto è stato forte ed infatti si contano tre feriti, per fortuna non gravi. Vediamo i primi dettagli sulla ricostruzione della dinamica dell'incidente che è al vaglio della polizia stradale intervenuta sul luogo e le prime informazioni che sono trapelate.

Coinvolte due vetture e un camion

L'impatto è avvenuto nel pomeriggio del 15 aprile lungo la strada statale 106. La cosiddetta 'strada della morte' continua a mietere feriti.

Pubblicità

Il sinistro è stato registrato nei pressi dell'Istituto Sant'Anna a Crotone e sono rimaste coinvolte due automobili e anche un camion. Le cause dello scontro sono ancora in corso di accertamento e al vaglio delle forze dell'ordine. Il bilancio non è dei migliori ed infatti sono stati registrati ben tre feriti. Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 che hanno provveduto a prestare le prime cure ai malcapitati e li hanno trasportati tutti presso l'ospedale San Giovanni di Dio. Sul posto è stato necessario anche l'intervento dei vigili del fuoco e della polizia stradale.

Gli agenti delle forze dell'ordine infatti hanno raccolto tutti gli elementi necessari per poter ricostruire una dinamica più esatta e per attribuire le responsabilità del caso.

Nessuno in pericolo di vita

Grandi rallentamenti sono stati registrati anche per la circolazione e gli agenti hanno dovuto lavorare sodo per far smaltire il traffico. In poche ore però sull'arteria stradale tutto è ritornato alla normalità. A fornire dettagli più precisi sulle condizioni di salute dei tre feriti è l'Associazione 'Basta vittime sulla strada statale 106'.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Hanno comunicato infatti che nonostante l'incidente sia stato grave, le tre persone non hanno riportato ferite molto estese e pertanto nessuno è in pericolo di vita. Ulteriori dettagli sull'incidente emergeranno nelle prossime ore. Nell'attesa vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui in alto.